Alla stessa ora, il prossimo anno di Bernard Slade al Teatro Duse di Bologna

Alla stessa ora, il prossimo anno di Bernard Slade al Teatro Duse di Bologna foto Luciano Perbellini
Debutterà venerdì 17 dicembre 2021 alle ore 21.00 al Teatro Duse di Bologna - via Cartoleria 42 - la pièce di Bernard Slade “Alla stessa ora, il prossimo anno”, regia di Antonio Zavatteri ed interpretato da Alessia Giuliani e Alberto Giusta.

Alessia Giuliani e Alberto Giusta sono i protagonisti di Alla stessa ora, il prossimo anno, commedia sentimentale del canadese Bernard Slade, che andrà in scena al Teatro Duse di Bologna da venerdì 17 a domenica 19 dicembre con la regia di Antonio Zavatteri.

Può una storia d’amore andare avanti indisturbata per ventiquattro anni? «Certo», risponderebbe Slade, precisando che «il segreto è incontrarsi solo quel giorno alla stessa ora. Ogni anno». Scritta nel 1975, la pièce è una commedia romantica di rara comicità. George e Doris, entrambi sposati, si incontrano per caso in un motel a nord di San Francisco e fra loro scatta subito la scintilla, complice una bistecca, specialità del posto. Sotto i riflettori, dunque, la storia d’amore e le peripezie sentimentali dei due amanti, ma sullo sfondo emergono i cambiamenti della società, attraverso quasi tre decenni.

«Alla stessa ora il prossimo anno è sicuramente una commedia molto divertente su amore e adulterio», spiega Antonio Zavatteri, «ma ancor di più è un viaggio nel tempo che noi spettatori facciamo seguendo le vicende dei due amanti che, ogni anno, si ritagliano una pausa dalla consuetudine delle loro vite, incontrandosi clandestinamente in una stanza d’albergo per trascorrere una notte di passione, guardare l’altro e immaginare una vita diversa».

«Noi, con loro, attraversiamo un periodo di venticinque anni e vediamo, attraverso le loro storie, il passaggio del nostro tempo provando quel brivido e quella vertigine che si provano nel fare un bilancio delle propria vita», prosegue il regista, ricordando che la commedia di Bernard Slade «ha una storia di messe in scena molto ampia, da Broadway alle nostre sale, spesso con interpreti illustri e brillantezza da vendere; una comicità che è necessaria e contenuta meravigliosamente nella scrittura, ma come pure è necessaria l’emozione che ci deve suscitare il riconoscerci nei protagonisti».

 

Alla stessa ora, il prossimo anno di Bernard Slade (traduzione: Gerardo Guerrieri; regia: Antonio Zavatteri; regista assistente: Matteo Alfonso; interpreti: Alessia Giuliani, Alberto Giusta; scene: Laura Benzi; costumi: Francesca Marsella; speaker radiofonico: Elisa Di Eusanio; realizzazione scene: Props and Decors; produzione: Fondazione Atlantide - Teatro Stabile di Verona) rimarrà in scena al Teatro Duse fino a domenica 19 dicembre 2021.

 

 

 

 

           

                                                                      

 

 

 

 

Letto 573 volte

Ultima modifica il Giovedì, 27/01/2022

Pubblicato in Teatro

 


 

Agrpress

AgrPress è una testata online, registrata al Tribunale di Roma nel 2011, frutto dell’impegno collettivo di giornalisti, fotografi, videomakers, artisti, curatori, ma anche professionisti di diverse discipline che mettono a disposizione il loro lavoro per la realizzazione di questo spazio di informazione e approfondimento libero, autonomo e gratuito.

Informativa

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.