Grande successo al Teatro lo Spazio per la Terza Edizione del concorso Idee nello Spazio

Grande successo al Teatro lo Spazio per la Terza Edizione del concorso Idee nello Spazio
Tre i corti vincitori, proclamati dal Presidente di giuria Luciano Cannito,  e che verranno inseriti nella programmazione della stagione 2022-2023 del Teatro Lo Spazio (via Locri, 42).

Si è conclusa con successo la terza edizione del concorso “Idee nello Spazio”, dopo due settimane che hanno portato l’energia sul palcoscenico del Teatro lo Spazio, all’insegna della passione e della qualità. Sono stati trentacinque i corti teatrali in gara che hanno animato il teatro nel cuore di San Giovanni, diretto da Manuel Paruccini.

Sette i corti arrivati in finale, dopo una semifinale agguerrita, svoltasi in due serate, e che ha visto sfidarsi artisti con progetti interessanti e originali. “Idee nello Spazio” ha dato modo ad attori, autori e registi di confrontarsi sulle tavole del palcoscenico, con l’obiettivo di trovare nuove realtà teatrali e dar vita ad un confronto costruttivo più che a una vera e propria competizione.

Il pubblico, che ha affollato le serate accorrendo numeroso, ha infatti avuto modo di partecipare ai dibattiti con la giuria tecnica, formata da artisti ed operatori dello spettacolo che hanno dispensato suggerimenti e consigli alle compagnie, con interesse e passione.

Fra loro Federico Le Pera, Giulia Fiume, Anna Cuocolo, Fabrizio Bancale, Maximilian Nisi, Leandro Amato, Fabio Pasquini, Laura Mazzi, Francesca Bellucci, Raffaele Gangale, Daniele Trombetti, Patrizia Schiavo, Giuditta Gambieri, Alessandro Cecchini, Daniela Maccari, Giuseppe Bucci, Annalisa Favetti, Milena Zullo.

Tre sono i corti vincitori, proclamati nella serata finale dal presidente di giuria, il Maestro Luciano Cannito, i quali avranno la possibilità di essere inseriti nella prossima stagione in uno spazio a loro dedicato.

Al primo posto si è classificato Come l’Australia di e con Claudia Genolini; al secondo  posto Ismael- In viaggio dalla Siria, scritto ed interpretato da Massimiliano Frateschi con la regia di Graziano Piazza e Aleksandros Memetaj; al terzo Due dei tanti di  Davide Giordano, con Remo Stella, Chiara Mancuso e Andrea Leonardi.

Il Premio per la Miglior interprete femminile è andato a Claudia Genolini, mentre quello per il Miglior interprete maschile a Massimiliano Frateschi, anche vincitore come autore per il Miglior Testo. Il Premio del Pubblico è andato a Il filo spezzato di Achille Mandolfo, con Chiara Morlino e Rebecca Sisti.

Infine, il Premio Spazio Giovani è stato assegnato a Girotondo, la stanza del desiderio, con la regia di Maria Letizia Gorga.

«È stato emozionante vedere quanto entusiasmo e quanta voglia ci sia di esprimere nuove idee in scena», ha dichiarato il direttore artistico Manuel Paruccini. «Il clima e il livello artistico delle proposte mi riempie di gioia, soddisfazione e orgogli , segnale evidente di un grande fermento, che spero di veder crescere sempre di più nella prossima stagione. Ringrazio, inoltre, l’Assessore alle Politiche giovanili e culturali di Roma, Lorenzo Marinone, per il suo impegno e sostegno a tutte le attività culturali».

 

Letto 160 volte

Ultima modifica il Sabato, 23/07/2022

Pubblicato in Teatro

Classe 1986, storico del cinema e giornalista pubblicista, appassionato di courtroom dramas, noir, gialli e western da oltre quindici anni, ha lavorato come battitore e segretario di produzione per un documentario su Pier Paolo Pasolini. Dopo un master in Editoria e Giornalismo, ha collaborato con il Saggiatore e con la Dino Audino Editore. Attualmente lavora come redattore freelance, promotore di eventi culturali e collaboratore alle vendite in occasione di presentazioni, incontri, dibattiti e fiere librarie.


 


 

Agrpress

AgrPress è una testata online, registrata al Tribunale di Roma nel 2011, frutto dell’impegno collettivo di giornalisti, fotografi, videomakers, artisti, curatori, ma anche professionisti di diverse discipline che mettono a disposizione il loro lavoro per la realizzazione di questo spazio di informazione e approfondimento libero, autonomo e gratuito.