I Fiori di Moro di Chianelli e Conforti al Teatro Spazio 18B

I Fiori di Moro di Chianelli e Conforti al Teatro Spazio 18B
Debutterà venerdì 28 ottobre 2022 alle ore 20.30 al Teatro Spazio 18B - via Rosa Raimondi Garibaldi 18/b, in zona Garbatella/Cristoforo Colombo - lo spettacolo di Chianelli e Conforti “I Fiori di Moro”, regia di Mario Autore ed interpretato da Ettore Nigro.

Il Teatro Spazio 18B accoglie da venerdì 28 a domenica 30 ottobre 2022 I Fiori di Moro, spettacolo diretto da Mario Autore ed interpretato da Ettore Nigro, dedicato al ricordo della figura del grande statista Aldo Moro.

A parlare è Antonio Spiriticchio, il fioraio di stanza in via Fani che il giorno del sequestro di Aldo Moro non si trovò sul luogo di lavoro perché i terroristi, la notte avanti, avevano provveduto a forare le ruote del suo furgoncino, da cui ogni giorno vendeva i fiori, per impedirgli di essere presente nel luogo del rapimento, sbarazzandosi così di uno scomodo testimone. Il fioraio è quindi il simbolo di chi doveva esserci, e non c’è stato, ad osservare da vicino uno fra gli episodi cruciali e più controversi della recente Storia d’Italia; come ogni abitante, come tutto il Paese. E così quel “dover esserci e non esserci stato”, diventa la metafora di una verità sepolta, di una realtà che sfuggì - e sfugge ancora - a chi aveva il diritto di sapere.

 

I Fiori di Moro di Chianelli e Conforti - regia: Mario Autore; interprete: Ettore Nigro; scene: Filippo Stasi; musiche dal vivo: Francesco Capriello; produzione: Piccola Città Teatro - sarà in scena al Teatro Spazio 18B fino a domenica 30 ottobre 2022 (orario: venerdì 28 e sabato 29, ore 20.30; domenica ore 18.00).

Letto 187 volte

Ultima modifica il Mercoledì, 26/10/2022

Classe 1986, storico del cinema e giornalista pubblicista, appassionato di courtroom dramas, noir, gialli e western da oltre quindici anni, ha lavorato come battitore e segretario di produzione per un documentario su Pier Paolo Pasolini. Dopo un master in Editoria e Giornalismo, ha collaborato con il Saggiatore e con la Dino Audino Editore. Attualmente lavora come redattore freelance, promotore di eventi culturali e collaboratore alle vendite in occasione di presentazioni, incontri, dibattiti e fiere librarie.