L’ho fatto per il mio Paese debutta al Teatro de’ Servi

L’ho fatto per il mio Paese debutta al Teatro de’ Servi
Ha debuttato venerdì 29 novembre 2019 al Teatro de’ Servi - via del Mortaro 22, all’angolo con via del Tritone - a Roma la pièce di Francesco Freyrie, Andrea Zalone e Antonio Cornacchione “L’ho fatto per il mio paese”, regia di Daniele Sala ed interpretato da Antonio Cornacchione e Ippolita Baldini.

Solitudini a confronto. Al Teatro de’ Servi di Roma la coppia Cornacchione/Baldini, con garbo e divertimento, trasforma la disperazione in motivazione.

Un Antonio Cornacchione perfetto nel ruolo di uno squattrinato Don Chisciotte accompagnato dalla spumeggiante Ippolita Baldini, portano in scena una fotografia dei nostri giorni incerti.

Dalla graffiante penna degli autori di Maurizio Crozza e dello stesso A. Cornacchione, un rapimento che si trasforma in convivenza forzata, riduce le distanze, smonta i ruoli e ribalta il finale in nome di una comune solitudine. In fondo, chi più chi meno, chi in modo chi in una altro, non siamo tutti abbandonati a noi stessi?

Una tragicommedia appassionata, forte e decisamente contemporanea. Un esodato, assai maldestro e divertente nel suo ultimo, disperato tentativo di reagire e agire contro un destino grigio e ingiusto, porta il pubblico a riflettere su politica e lavoro. Ma soprattutto sulla disperazione e sulla solitudine di chi si trova dalla parte sbagliata di una forbice sociale sempre più aperta e tagliente. Lo scontro fra due ceti si trasforma inesorabilmente in un confronto fra due mondi distanti fra loro. O forse no. Perché la solitudine non ha classe e, indipendentemente dai mezzi, il fine a volte può essere il medesimo.

Da una parte un “Don Chisciotte” senza soldi, perennemente in lotta con la vita, con la disdetta dell'affitto in una tasca e la lettera di licenziamento nell'altra, così disilluso da decidere di compiere un gesto folle e disperato: sequestrare la Ministra e nasconderla in cantina. Lo fa per sé, per la sua pensione, ma soprattutto lo fa “per il suo Paese”. Dall’altra parte la Ministra, stimata docente universitaria, sposata con un ricchissimo finanziere, e che vive secondo valori solidi e tradizionali. È entrata in politica solo” per fare un favore al Paese”, ma, ovviamente, un po’ anche a se stessa.

L’ho fatto per il mio paese di Francesco Freyrie, Andrea Zalone e Antonio Cornacchione (regia: Daniele Sala; interpreti: Antonio Cornacchione - Benny - e Ippolita Baldini - la ministra -; produzione: La Bilancia) rimarrà in scena al Teatro de’ Servi fino a domenica 15 dicembre 2019.

Dopodiché, la stagione Campioni 2019/2020 del Teatro de’ Servi proseguirà con Mamma balli con me? di Monica Luigini e Paolo Pioppini (regia: Alessandro Moser; interpreti: Monica Luigini, Paolo Pioppini, Antonia Di Francesco, Tommaso Paolucci, Erica Picchi, Angela Ruggiero), in scena da venerdì 20 dicembre 2019 a domenica 5 gennaio 2020.

Il nuovo anno si aprirà con L’Uomo perfetto di Mauro Graiani e Riccardo Irrera (regia: Diego Ruiz; interpreti: Milena Miconi, Nadia Rinaldi, Thomas Santu), in scena da venerdì 10 a domenica 26 gennaio 2020.

Seguiranno Uno di voi di Roberto Marafante (regia: Roberto Marafante; interpreti: Mirko Corradini, Andrea Deanesi, Giuliano Comin, Maria Giulia Scarcella), in scena da venerdì 31 gennaio a domenica 16 febbraio 2020; Direzione Laurentina (regia: Pietro de Silva; interpreti: Fatima Ali, Daniele Antonini, Antonia Di Francesco, Simone Giacinti, Veronica Liberale, Francesca Pausilli), spettacolo vincitore del Premio Comic Off 2018 e che sarà in scena da venerdì 21 febbraio a domenica 8 marzo 2020;

Una zitella da sposare (regia: Marco Simeoli; interpreti: Valeria Monetti, Alessandro Tirocchi, Maurizio Paniconi, Daniele Derogatis), da venerdì 13 a domenica 29 marzo 2020; Finché amianto non ci separi (regia: Antonio Grosso; interpreti: Carlotta Ballarini, Giuseppe Renzo, Antonio Romano), in scena da venerdì 3 a domenica 19 aprile 2020;

Quattro amici fanno due coppie di Adriano Bennicelli (regia: Michele La Ginestra; interpreti: Claudia Campagnola, Andrea Perrozzi, Ketty Roselli, Alessandro Salvatori), in scena da venerdì 24 aprile a domenica 10 maggio 2020.

La stagione “Campioni” si chiuderà infine con Tutti i grandi amori… in 90 minuti di Claudio Pallottini (regia: Claudio Pallottini; interpreti: Marco Simeoli, Francesca Nunzi, Thomas Santu), in scena da venerdì 15 a domenica 31 maggio 2020.

Dopo il successo della stagione 2018-19, anche per il 2019-2020 il cartellone del Teatro de’ Servi si fa doppio. A cambiare sono i “compagni di avventure”: a condividere sarà lo Spazio 18B, intimo ed alternativo spazio di riferimento culturale del quartiere Garbatella (via Rosa Raimondi Garibaldi 18/b).

I temi affrontati dalla nuova stagione sono interessanti e coinvolgenti: sogni e ambizioni, maternità, nevrosi declinate al femminile, grandi occasioni più o meno perdute, l’eterno scontro fra immaginazione e realtà. Ed ancora, frammenti di vita con l’amore nelle sue più differenti declinazioni, il dramma della solitudine e la consolazione della speranza.

La stagione “Fuoriclasse” 2019-20 del Teatro de’ Servi, dopo Sul divano di Marco Valerio Montesano, Mein Kampf Kabarett di George Tabori e Io non sono come Moira di Susanna Laurenti e Riccardo Viola, proseguirà con Mummy di Renato Civiello e Chiara Arrigoni (regia: Renato Civiello; interpreti: Marial Bajima Riva, Caterina Bonanni, Renato Civiello, Massimo Leone), in scena da lunedì 16 a mercoledì 18 dicembre 2019;

Il nuovo anno si aprirà con Nevrotika vol. 1-2-3 di Fabiana Fazio (regia: Fabiana Fazio; interpreti: Fabiana Fazio, Valeria Frallicciardi, Giulia Musciacco), in scena da lunedì 6 a mercoledì 8 gennaio 2020.

Seguiranno Il deserto dei tartari, tratto dal celebre e omonimo libro di Dino Buzzati (regia: Elisa Rocca; interpreti: Massimo Roberto Beato, Alberto Melone, Matteo Tanganelli), in scena da lunedì 27 a mercoledì 29 gennaio 2020; My life di Mirko Corradini (regia: Mirko Corradini; interpreti: Laurent Gjeci, Emilia Bonomi), da lunedì 17 a mercoledì 19 febbraio 2020; 

Clown-destini di POST-IT 33 (regia: Francesco Ragosta; interpreti: Giorgia Lunghi, Mariano Viggiano, Marco Allegretti, Salvatore Riggi, Nicolas Varisco), da lunedì 9 a mercoledì 11 marzo 2020; Petrolio. Una storia a colori di Beatrice Gattai (regia: Alessio Di Clemente; interpreti: Beatrice Gattai, Antonio De Matteo, Francesco Centorame), in scena da lunedì 30 a mercoledì 1° aprile 2020;

Naufragio di Alessandro Businaro e Irene Gandolfi (regia: Alessandro Businaro, Irene Gandolfi; interpreti: Grazia Capraro, Alessandro Businaro), in scena da lunedì 20 a mercoledì 22 aprile 2020.

A concludere la stagione “Fuoriclasse” 2019-2020 sarà Vox Family di Francesco Petruzzelli (regia: F. Petruzzelli; interpreti: Lorenzo Parrotto, Carlotta Mangione, Roberta Azzarone, Irene Ciani, Giulia Gallone, Michele Lisi, Luigi Biava), lo spettacolo vincitore del Premio “Fuoriclasse” della stagione 2018-19 e che sarà in scena da lunedì 11 a mercoledì 13 maggio 2020

 

Letto 968 volte

Ultima modifica il Sabato, 30/11/2019

Pubblicato in Teatro

Classe 1986, storico del cinema e giornalista pubblicista, appassionato di courtroom dramas, noir, gialli e western da oltre quindici anni, ha lavorato come battitore e segretario di produzione per un documentario su Pier Paolo Pasolini. Dopo un master in Editoria e Giornalismo, ha collaborato con il Saggiatore e con la Dino Audino Editore. Attualmente lavora come redattore freelance, promotore di eventi culturali e collaboratore alle vendite in occasione di presentazioni, incontri, dibattiti e fiere librarie.

Fotonews

Ultimo saluto a Raffaella Carrà

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI