Lo schiaccianoci: il viaggio di Clara di Francesca Piersante allo Spazio ArteAtrio

Lo schiaccianoci: il viaggio di Clara di Francesca Piersante allo Spazio ArteAtrio
Debutterà venerdì 16 dicembre 2022 alle ore 21.00 allo Spazio Arteatrio - via Nicola Maria Nicolai, 14 - “Lo schiaccianoci: il viaggio di Clara” di Francesca Piersante.

Lo spettacolo, ambientato in atmosfera natalizia, è una rivisitazione in chiave moderna del celebre balletto di  Pëtr Il'ič Čajkovskij  creato sulla trama ispirata a La storia dello schiaccianoci di Alexandre Dumas père.

Il giorno della vigilia di Natale Clara riceve uno strano carillon lasciatole da sua madre, privo però della chiave per aprirlo. Nel corso dell’annuale festa di Natale dal padrino Drosselmeyer, noto giocattolaio, Clara trova un misterioso filo d’oro che la condurrà alla chiave del carillon e ad un mondo fantastico ed irreale. La accompagnerà Phillip, un soldato-schiaccianoci e che le presenterà i reggenti che governano tre fra i regni in cui è suddiviso il mondo: Brivido, Biancaspina e la Fata Confetto. La reggente del quarto è Madre Cicogna, la quale si era ribellata e aveva dichiarato guerra. Clara attraversa il Quarto Regno, noto in passato come il Regno dei Divertimenti, e incontra Madre Cicogna, alla quale riesce a sottrarre la chiave. Ma al suo ritorno troverà una sorpresa.

 

Lo Schiaccianoci: il viaggio di Clara - regia, adattamento e coreografie: Francesca Piersante; interpreti e personaggi: Vasco Meddi (Drosselmeyer/Schiaccianoci), Roberta Anna (Luisa/Fata Confetto), F. Piersante (Madre Cicogna), Flavia Fiorini, Gea Catania, Sabrina Paletti, Irene Persico, Mateo Rodriguez, Leonardo Dainelli e Greta Travaglino - rimarrà in scena allo Spazio Arteatrio fino a domenica 18 dicembre 2022 (orario: venerdì 16 e sabato 17 dicembre, ore 21.00; domenica 18, ore 18.00).

 

 

 

 

 

 

Letto 236 volte

Ultima modifica il Venerdì, 16/12/2022

Classe 1986, storico del cinema e giornalista pubblicista, appassionato di courtroom dramas, noir, gialli e western da oltre quindici anni, ha lavorato come battitore e segretario di produzione per un documentario su Pier Paolo Pasolini. Dopo un master in Editoria e Giornalismo, ha collaborato con il Saggiatore e con la Dino Audino Editore. Attualmente lavora come redattore freelance, promotore di eventi culturali e collaboratore alle vendite in occasione di presentazioni, incontri, dibattiti e fiere librarie.