Mozart e Salieri, un’eccentrica leggenda al Teatro Spazio 18B

Mozart e Salieri, un’eccentrica leggenda al Teatro Spazio 18B
Si svolgerà da giovedì 23 a domenica 26 settembre 2021 alle ore 19.00 presso il Teatro Spazio 18B - via Rosa Raimondi Garibaldi 18/b, in zona Garbatella - l’evento speciale “Mozart e Salieri, un’eccentrica leggenda”, regia di Jacopo Bezzi ed interpretato da Alberto Melone e Pavel Zelinskiy.

Il Teatro Spazio 18B accoglie dal 23 al 26 settembre Mozart e Salieri, un’eccentrica leggenda, un evento speciale che fonde un inedito spettacolo diretto da Jacopo Bezzi ed interpretato da Alberto Melone e Pavel Zelinskiy, accompagnato da incontri e approfondimenti sul tema, offrendo al pubblico la possibilità di incontrare i personaggi della vicenda e di degustare vini e prodotti tipici locali.

La Storia è infarcita di un’infinità di miti da sfatare, fra cui anche la rivalità fra Wolfgang Amadeus Mozart (Salisburgo, 1756 - 1791) e Antonio Salieri (Legnago, 1750 - Vienna, 1825) (come non ricordare il notissimo film Amadeus - 1984 - di Milos Forman?). L’odio che Salieri avrebbe nutrito nei confronti del grande compositore salisburghese, rappresenta un chiaro esempio di errata lettura dei fatti reali.

A lungo si è creduto che il musicista italiano, geloso del talento di Mozart fino alla paranoia, avesse addirittura potuto avere un ruolo attivo nella sua prematura scomparsa, ma nuovi studi dimostrano che non fu così. L’evento prende spunto dalla vicenda narrata nell’opera omonima di A. S. Puskin (Mosca, 1799 - San Pietroburgo, 1837) del 1897 e successivamente musicata in due scene da Rimsky-Korsacov. Il libretto segue fedelmente, con alcuni tagli di lieve entità, il testo teatrale di Mozart e Salieri, microdramma facente parte delle Piccole tragedie di Puskin che viene utilizzato nell’adattamento teatrale.

A Vienna Salieri è solo in una stanza. Ragiona su come sia ingiusto il mondo: fin dalla fanciullezza egli si è consacrato alla musica ed ha conseguito il successo dopo il duro lavoro di molti anni. Non ha mai invidiato altri compositori, ma ora prova invidia e sdegno, per il fatto che un così grande talento sia posseduto da un individuo frivolo e superficiale come Mozart, per il quale creare musica non richiede alcuno sforzo. Arriva Mozart, conducendo con sé un violinista cieco, che stava suonando in un'osteria una melodia da Le nozze di Figaro. Il compositore è divertito da come il cieco storpia la sua musica; Salieri, al contrario, è molto indignato. Mozart propone al collega di ascoltare una “bagatella”, che ha scritto il giorno avanti. Salieri è scosso dalla musica. Decide di uccidere Mozart, e lo invita a cena. Nella seconda scena i due compositori si incontrano all'osteria. Mozart è malinconico, inquieto, pieno di cattivi presentimenti. Un certo “uomo nero” gli ha commissionato un Requiem, ed il compositore è convinto che lo sta scrivendo per se stesso. Durante la conversazione Mozart afferma che «il genio e la malvagità sono due cose incompatibili». Salieri trova il modo di versargli il veleno. La conversazione prosegue. Mozart suona a Salieri passi del Requiem, e questi piange. Mozart non si sente bene e se ne va. Salieri resta solo e non trova pace per le parole di Mozart: ha ragione e quindi Salieri non è un genio?

 

APPROFONDIMENTI

Giovedì 23 settembre ore 19.00

Ascolti guidati e approfondimento teatrologico sull'op. 48 di Rimskij- Korsakov Mozart e Salieri a cura del M° Jacopo Bezzi; segue spettacolo teatrale Mozart e Salieri di Puskin.

 

Venerdì 24 settembre ore 19.00

Conferenza-dibattito sul rapporto storico-musicologico tra Mozart e Salieri a cura della prof.ssa Giulia Giovani, musicologa dell'Università di Siena; segue spettacolo teatrale Mozart e Salieri di Puskin.

 

Sabato 25 settembre ore 19.00

Analisi critica dell’opera Mozart e Salieri attraverso un laboratorio sul verso condotto da Massimo Roberto Beato (PhD Università di Bologna); segue spettacolo teatrale Mozart e Salieri di Puskin.

 

Domenica 26 settembre ore 19.00

Conferenza-dibattito, moderata dalla regista Elisa Rocca, sull’analisi comparata fra la trasposizione cinematografica dell’opera teatrale di Peter Shaffer nel film Amadeus (1984) di Milos Forman e Mozart e Salieri di Puskin; segue spettacolo teatrale Mozart e Salieri di Puskin.

 

L’evento speciale Mozart e Salieri, un’eccentrica leggenda (regia: Jacopo Bezzi; interpreti: Alberto Melone, Pavel Zelinskiy; drammaturgia: Massimo Roberto Beato; composizione d’ensemble: Elisa Rocca; organizzazione: Ferrante Cavazzuti; aiuto regia: Federico Malvaldi; produzione: La Compagnia dei Masnadieri), tratto da A. S. Puskin si svolgerà presso il Teatro Spazio 18B da giovedì 23 a domenica 26 settembre 2021.

Letto 229 volte

Ultima modifica il Giovedì, 23/09/2021

Pubblicato in Teatro

Classe 1986, storico del cinema e giornalista pubblicista, appassionato di courtroom dramas, noir, gialli e western da oltre quindici anni, ha lavorato come battitore e segretario di produzione per un documentario su Pier Paolo Pasolini. Dopo un master in Editoria e Giornalismo, ha collaborato con il Saggiatore e con la Dino Audino Editore. Attualmente lavora come redattore freelance, promotore di eventi culturali e collaboratore alle vendite in occasione di presentazioni, incontri, dibattiti e fiere librarie.


 


 

Agrpress

AgrPress è una testata online, registrata al Tribunale di Roma nel 2011, frutto dell’impegno collettivo di giornalisti, fotografi, videomakers, artisti, curatori, ma anche professionisti di diverse discipline che mettono a disposizione il loro lavoro per la realizzazione di questo spazio di informazione e approfondimento libero, autonomo e gratuito.

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI