“Otto donne e un mistero” di Robert Thomas al Teatro Quirino

“Otto donne e un mistero” di Robert Thomas al Teatro Quirino
Debutterà martedì 2 aprile 2019 al Teatro Quirino - via delle Vergini 7 - a Roma la pièce di Robert Thomas “Otto donne e un mistero”, regia di Guglielmo Fierro, traduzione di Anna Galiena, adattamento di Micaela Miano ed interpretata da Claudia Campagnola, Debora Caprioglio, Mariachiara Di Mitri, Giulia Fiume, Anna Galiena, Paola Gassman, Caterina Murino e Antonella Piccolo.

È Natale, nevica ed è tutto perfetto.  I regali sono al loro posto sotto l’albero, le luci e le note festose hanno invaso le stanze e su tutto si è appeso un profumo da donna. Di quale donna, fra le otto che sfarfalleggiano in casa? Forse quella che ha pugnalato Marcel, tagliato i fili del telefono, trasformando una bella dimora di campagna in una gabbia di paura. E quando il fiato è sospeso, alla fine sotto quel profumo di donna si scopre un odore di morte. Un mistero e, intorno ad esso, otto donne. Ora sì che è tutto perfetto.

La struttura drammaturgica della commedia thriller di Robert Thomas è un ingranaggio perfetto per sedurre lo spettatore contemporaneo ormai abituato alla nuova generazione di criminologia psicologica. Thomas offre inoltre quel valore aggiunto dei grandi scrittori di dosare con maestria la comicità “noir”francese, di far emergere senza remore la lamina sarcastica e comica della vita contro la morte. E lo fa attraverso la figura madre: la donna.

Ne sceglie otto: le più differenti fra loro, perché non sono personaggi bensì personificazioni distinte della stessa identità-matrice. Come una “Grande Madre”che si fa Natura, Dea, Terra e Morte. Una prova d’attrice che, con questa messinscena, emerge in chiave contemporanea, sia sotto il profilo  recitativo sia sotto quello  registico. Una compagnia di donne di talento le quali, con i loro segreti, le loro ambizioni, le loro perverse visioni interpersonali e la loro arcaica animalità, scuoteranno le viscere drammaturgiche del testo. Nessuna complicità, nessuna affinità non battezzata come ipocrisia e invidia fra le donne, come è, e come sempre sarà. Per loro solo un fine: la famelica sopravvivenza.

Otto donne e un mistero di Robert Thomas (regia: Guglielmo Fierro; traduzione: Anna Galiena; adattamento: Micaela Miano; costumi: Françoise Raybaud; scene: Fabiana Di Marco; musiche: Massimiliano Pace; disegno luci: Aliberto Sagretti; interpreti e personaggi: Claudia Campagnola - Suzanne -, Debora Caprioglio - Augustine -, Mariachiara Di Mitri - Catherine -, Giulia Fiume - Louise -, Anna Galiena - Gaby -, Paola Gassman - Mamy -,  Caterina Murino - Pierrette -, Antonella Piccolo - Madame Chanel; produzione: La Pirandelliana, Compagnia Molière, ABC Produzioni) rimarrà in scena al Teatro Quirino fino a domenica 14 aprile 2019.

 

Letto 1250 volte

Ultima modifica il Domenica, 25/09/2022

Classe 1986, storico del cinema e giornalista pubblicista, appassionato di courtroom dramas, noir, gialli e western da oltre quindici anni, ha lavorato come battitore e segretario di produzione per un documentario su Pier Paolo Pasolini. Dopo un master in Editoria e Giornalismo, ha collaborato con il Saggiatore e con la Dino Audino Editore. Attualmente lavora come redattore freelance, promotore di eventi culturali e collaboratore alle vendite in occasione di presentazioni, incontri, dibattiti e fiere librarie.


Addio Carlo Riccardi. Artista, fotografo, testimone del ’900

  • Addio Carlo Riccardi. Artista, fotografo, testimone del ’900 Nella notte del 13 dicembre è venuto a mancare il grande fotografo Carlo Riccardi. Novantasei anni, da settimane ricoverato in…

Fellini Forward, Riccardi firma la cover del DOC

  • Fellini Forward, Riccardi firma l'immagine del documentario Campari Fellini Forward, lo short movie unico nel suo genere creato da Campari, è un progetto pionieristico ispirato agli ultimi periodi di Federico Fellini che, con…

Il Ministro Franceschini omaggia Carlo Riccardi

  • Il Ministro della Cultura Franceschini omaggia Carlo Riccardi Carlo Riccardi è il fotografo che attraverso i suoi scatti ha descritto e accompagnato divi, politici, papi, ma anche gente comune attraverso oltre settant’anni di…

 


 

Agrpress

AgrPress è una testata online, registrata al Tribunale di Roma nel 2011, frutto dell’impegno collettivo di giornalisti, fotografi, videomakers, artisti, curatori, ma anche professionisti di diverse discipline che mettono a disposizione il loro lavoro per la realizzazione di questo spazio di informazione e approfondimento libero, autonomo e gratuito.