Poe’s Radio Tales al Teatro Trastevere

Poe’s Radio Tales al Teatro Trastevere
Debutterà venerdì 30 ottobre 2020 al Teatro Trastevere - via Jacopa de’ Settesoli 3 - lo spettacolo di Velia Viti “Poe’s Radio Tales” regia di V. Viti ed interpretato da Sebastiano Colla e Annamaria Iacopini.

In un futuro prossimo, che ecletticamente fonde passato e presente, gusto gotico e frenesia contemporanea, un vocabolario romantico ottocentesco e musica elettronica, tre insoliti personaggi, la presentatrice, l’ospite e il dj, sono chiusi dentro lo studio di registrazione di un’emittente radiofonica. Fuori la minaccia incombente di una cometa che si sta avvicinando alla Terra e di una malattia incurabile, che ha profondamente modificato le abitudini degli uomini. Paranoie, ossessioni, paure inconsce, frenesia, in un tempo sospeso nell’attesa di una fine. O forse della verità.

Un’originale fusione fra teatro, musica tecno ed elettronica dà voce ad alcuni racconti gotici di Edgar Allan Poe: Il demone della perversità, Il caso Valdemar, L’uomo della folla, La pantomima  della Morte Rossa, Eiros e Charmion. In scena due attori e un dj, in un susseguirsi crescente e ininterrotto di ritmi ed emozioni, creano momenti di relazioni e di assoli, alternando e fondendo parole e musica, in una performance che ricorda una trasmissione radiofonica.

È proprio in radio infatti che è nata questa collaborazione, più precisamente nella trasmissione Mix  Delirium di Radio Kaos, ideata e diretta dal dj Maurizio Montoneri (in arte Mons) e dall’attore Mark Thompson Ashwoth, con la messa in onda di A Digital Macbeth, a cui è seguita la prima parziale realizzazione del progetto su Edgar Allan Poe con la messa in onda di una puntata dedicata a Il pozzo e  il pendolo.

Poe’s Radio Tales di Velia Viti (regia: V. Viti; interpreti: Sebastiano Colla, Annamaria Iacopini; dj  live set: Mons [Maurizio Montoneri]) rimarrà in scena al Teatro Trastevere fino a domenica 1° novembre 2020.

Letto 680 volte

Ultima modifica il Giovedì, 22/09/2022

Pubblicato in Teatro

Classe 1986, storico del cinema e giornalista pubblicista, appassionato di courtroom dramas, noir, gialli e western da oltre quindici anni, ha lavorato come battitore e segretario di produzione per un documentario su Pier Paolo Pasolini. Dopo un master in Editoria e Giornalismo, ha collaborato con il Saggiatore e con la Dino Audino Editore. Attualmente lavora come redattore freelance, promotore di eventi culturali e collaboratore alle vendite in occasione di presentazioni, incontri, dibattiti e fiere librarie.

Informativa

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.