Quello che resta di Daniele Trombetti e Daniele Locci al Teatro Lo Spazio

Quello che resta di Daniele Trombetti e Daniele Locci al Teatro Lo Spazio
Debutterà giovedì 11 novembre 2021 alle ore 21.00 al Teatro Lo Spazio - via Locri 43 - la pièce di Daniele Trombetti e Daniele Locci “Quello che resta”, regia di D. Trombetti ed interpretata da D. Trombetti, D. Locci, Francesca Bellucci, Beatrice de Luigi e Federico Capponi.

Debutta in prima assoluta al Teatro Lo Spazio, dall’11 al 14 novembre, Quello che resta, spettacolo scritto da Daniele Trombetti e Daniele Locci, con la regia dello stesso Trombetti.

Protagonisti sono tre ragazzi. Gli amici di sempre. Antonello muore prematuramente, e le sue ultime volontà sono quelle di far spargere le sue ceneri in un luogo da cui si veda l’aurora boreale. Saranno proprio gli amici di una vita, Silvano ed Enrico, a intraprendere questo viaggio, ma fra loro il rapporto non è proprio tutto rose e fiori, perché fra tradimenti, fandonie e fidanzate, un’amicizia che sembrava fraterna si è incrinata drasticamente.  Silvano ed Enrico, insieme a Linda, l’ex ragazza di Silvano e l’attuale ragazza di Enrico, sono costretti a condividere la stessa auto per oltre mille chilometri, ripercorrendo i momenti più belli di quel gruppo di amici che tutto poteva immaginare tranne che sarebbe andata a finire così. Quello che resta è una commedia verdoniana. Uno spettacolo “on the road” che parte da Roma, percorrendo tutta l’Europa per arrivare sul lago di Stettino, dove magari non sarà tutto perfetto, ma l’importante è quello che resta del viaggio appena fatto.

La commedia è strutturata come un vero e proprio viaggio. Fisico e metafisico. Un viaggio fra passato e presente, con uno sguardo verso il futuro.

«Silvano, il nostro protagonista, è costretto ad affrontare più di un dramma, la morte del migliore amico, la rottura con l’altro e il ridicolo approccio della sua ex, che lo porteranno a mettere in discussione la propria esistenza fino a quel momento. Oltre al viaggio verso Stettino, che darà il via a questa trasformazione interiore, cruciale sarà l’incontro con Manuela. Una ragazza trans in fuga da sé stessa e da un mondo bigotto e sessista. Il coraggio della scelta, la necessità d’imparare a lasciar andare, la paura di scoprire sé stessi e la voglia di reimparare a vivere», annotano Daniele Trombetti e Daniele Locci.

Quello che resta è tutto questo. Uno spettacolo che potrebbe tranquillamente esser tratto da una storia vera, ma raccontato con toni leggeri e scanzonati.

D’altronde, per dirla con Alberto Sordi: «Le persone che non ridono mai non sono serie. L’umorismo è un modo di dire qualcosa di serio. Quanno se scherza, bisogna esse seri».

 

Quello che resta di Daniele Trombetti e Daniele Locci (regia: D. Locci; interpreti: D. Trombetti, Daniele Locci, Francesca Bellucci, Beatrice de Luigi, Federico Capponi) rimarrà in scena al Teatro Lo Spazio fino a domenica 14 novembre 2021.

Letto 390 volte

Ultima modifica il Sabato, 06/11/2021

Pubblicato in Teatro

Classe 1986, storico del cinema e giornalista pubblicista, appassionato di courtroom dramas, noir, gialli e western da oltre quindici anni, ha lavorato come battitore e segretario di produzione per un documentario su Pier Paolo Pasolini. Dopo un master in Editoria e Giornalismo, ha collaborato con il Saggiatore e con la Dino Audino Editore. Attualmente lavora come redattore freelance, promotore di eventi culturali e collaboratore alle vendite in occasione di presentazioni, incontri, dibattiti e fiere librarie.


 


 

Agrpress

AgrPress è una testata online, registrata al Tribunale di Roma nel 2011, frutto dell’impegno collettivo di giornalisti, fotografi, videomakers, artisti, curatori, ma anche professionisti di diverse discipline che mettono a disposizione il loro lavoro per la realizzazione di questo spazio di informazione e approfondimento libero, autonomo e gratuito.

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI