Viaggio in Sardegna - Una sardina in continente all’Altrove Teatro Studio

Viaggio in Sardegna - Una sardina in continente all’Altrove Teatro Studio
Debutterà sabato 21 maggio 2022 alle ore 20.00 all’Altrove Teatro Studio - via Giorgio Scalìa 53 - lo spettacolo di Stefania Masala “Viaggio in Sardegna - Una Sardina in Continente”, regia di Patrick Rossi Gastaldi, interpretato da S. Masala accompagnata dalla chitarra di Giovanni Martinelli.

Viaggio in Sardegna - Una Sardina in continente è un viaggio semiserio nell’isola dei Sardi, vista con gli occhi dei grandi intellettuali europei che la “scoprirono” a partire dall’Ottocento fino ai giorni nostri, nato su commissione della manifestazione Sardinia Moving Arts organizzata dall’Associazione Musicare di Nuoro con la direzione artistica di Cristiano Porqueddu. Il titolo è tratto dall’omonimo “resoconto di viaggio” di Alberto La Marmora del 1826 e dall’opera pittorica omonima di Roberto del Fabbro.

Uno smarrimento e nello stesso tempo una consapevolezza che troviamo nella lettera che Antonio Gramsci scrive al fratello per sostenere la sua onorabilità e rettitudine. «Sono in carcere per ragioni politiche, non per ragioni di onorabilità». Smarrimento che fa da bussola a Masala per risalire alle sue origini (nascita, carattere, solitudine). Per non smarrirsi si affida alle mappe di altri naviganti; su tutti Vittorini, Lawrence, Gramsci, Ledda.

«Ho abbandonato la Sardegna. Sono scappata per non restarne prigioniera. Lei però non ha abbandonato me: ho ritrovato tante cose delle mie origini, della mia famiglia e dei miei affetti, perfino del mio carattere, perdendomi tra le pagine di questi autori», dice Stefania Masala, «Viaggio in Sardegna è un testo che rispecchia le mie malinconie, i miei slanci, la voglia di essere “diversa”, facendomi scoprire di essere invece più “sarda” di quanto avessi immaginato. L’isola è il labirinto dal quale ho cercato di scappare, portandolo infine dentro di me, per sempre».

Luciano Erittu e Franco Marras, consulenti d’immagine e fondatori di “Fle’m Lab”, hanno realizzato per la protagonista uno smoking “in stile sardo” che, richiamandosi agli stilemi dei costumi tradizionali, sarà l’elemento che contraddistingue l’aspetto estetico dello spettacolo.

Viaggio in Sardegna - Una Sardina in continente ha debuttato a Londra il 3 novembre 2021 presso il Toulouse-Lautrec Jazz Club. Il testo dello spettacolo è stato pubblicato, insieme alle musiche originali e alla traduzione a fronte in inglese, dalla casa editrice canadese Les Productions d’Oz nell’ottobre 2021.

La registrazione integrale del monologo, unitamente alla parte musicale (interpretata da Cristiano Porqueddu), è parte integrante del cofanetto di 4 CD intitolato Portrait of Sardinia e che include tutte le opere scritte da alcuni fra i maggiori autori del panorama internazionale contemporaneo. Il cofanetto è distribuito dalla casa discografica olandese “Brilliant Classics” in quaranta Paesi in formato fisico e digitale attraverso tutte le piattaforme streaming esistenti.

«Viaggiare in Sardegna con Stefania è stato molto utile e istruttivo. Stefania è piena di amore e di passione per le sue antiche pietre ed affetti contemporanei. Ma allo stesso tempo è sospettosa a volte amara e delusa. Mettere insieme questi stati d’animo è stato per me un lavoro pieno di dolci trappole e riflessioni. Come amare senza essere né feriti né rancorosi ed ancor meno abbandonati?» (Patrick Rossi Gastaldi).

Viaggio in Sardegna - Una sardina in continente - di Stefania Masala, regia: Patrick Rossi Gastaldi; interprete: S. Masala; musiche: Cristiano Porqueddu; chitarra: Giovanni Martinelli - sarà in scena all’Altrove Teatro Studio sabato 21 e domenica 22 maggio 2022.

Letto 248 volte

Ultima modifica il Giovedì, 19/05/2022

Pubblicato in Teatro

Classe 1986, storico del cinema e giornalista pubblicista, appassionato di courtroom dramas, noir, gialli e western da oltre quindici anni, ha lavorato come battitore e segretario di produzione per un documentario su Pier Paolo Pasolini. Dopo un master in Editoria e Giornalismo, ha collaborato con il Saggiatore e con la Dino Audino Editore. Attualmente lavora come redattore freelance, promotore di eventi culturali e collaboratore alle vendite in occasione di presentazioni, incontri, dibattiti e fiere librarie.