Yen di Anna Jordan al Teatro Belli

Yen di Anna Jordan al Teatro Belli foto Manuela Giusto
Debutterà venerdì 9 dicembre 2022 alle ore 21.00 al Teatro Belli - piazza Sant’Apollonia 11/a - nell’ambito del festival “Nuove frontiere della scena britannica - XXI edizione” - 20 ottobre/18 dicembre 2022, “Yen” di Anna Jordan, nell’ambito del festival “Nuove frontiere della scena britannica”, a cura di Rodolfo di Giammarco.

Hench ha sedici anni, Bobbie quattordici. Sono due fratelli che vivono da soli in uno squallido appartamento di Feltham nei sobborghi di Londra, con il loro cane Talebano. Passano le giornate a giocare alla Playstation e guardando film porno; l’unica regola è sopravvivere. Di tanto in tanto la mamma, Maggie, fa loro visita, a volte svenendo sul prato davanti casa per qualche crisi glicemica o per ubriachezza. Ma quando Jenny bussa alla loro porta, i ragazzi scoprono un mondo molto al di là di ciò che conoscono, un mondo pieno di amore, ma fatto anche di possibilità e… pericoli.

Anna Jordan

Anna è una scrittrice di teatro, cinema e TV, regista teatrale e insegnante di recitazione. I lavori televisivi di Anna includono Succession, Killing Eve e uscirà nel 2022 Becoming Elizabeth. I crediti teatrali includono We Anchor In Hope (Bunker Theatre), Pop Music (Paines Plough / Birmingham Rep – National Tour), Mother Courage and Her Children (Royal Exchange / Headlong), The Unreturning (Frantic Assembly - National Tour e Theatre Royal Stratford). Anna ha vinto il Premio Bruntwood nel 2013 per la sua opera teatrale YEN, che ha avuto produzioni al Royal Exchange, al Royal Court Theatre e all'MCC di New York, oltre a diverse produzioni internazionali. È stato anche selezionato per il Susan Smith Blackburn Prize. Altri scritti teatrali includono A Serious Case of the Fuckits (Central School of Speech and Drama), Chicken Shop (Park Theatre) e Freak (Theatre503 / Assembly Studios). Anna sta attualmente scrivendo per The Royal Court, The National Theatre.

«Uno spazio asettico e multiforme: pedane che assolvono a varie funzioni, luci contrastanti, pochissimi elementi. Le immagini dei film porno e dei videogiochi impattano sui corpi seminudi di due ragazzi che passano le loro giornate buttati su un divano letto passandosi l’unica maglietta a disposizione nello squallido appartamento. Dalla cameretta sul retro si sente abbaiare e lamentarsi un grosso cane, il loro cane. La stanza è sempre immersa in una strana oscurità. Tutto è bianco, dal latte in bottiglia alle tazze da tè, bianco immerso nel nero. Solo una luce filtra da fuori, dalla finestra: è il sole che fatica ad entrare in casa. L’oscurità viene da una madre sempre fatta o ubriaca che porta solo disordine nella vita già caotica dei due adolescenti. Ma c’è una ragazza che li spia da fuori e un bel giorno decide di bussare alla loro porta. Sarà portatrice di un grande cambiamento, forse la luce comincerà ad entrare dalla finestra…».

Yen di Anna Jordan - regia: Jacopo Bezzi; aiuto regia: Federico Malvaldi; interpreti: Arianna Aloi, Vittoria Faro, Tommaso Paolucci e Francesco Terranegra; regista assistente e traduzione: Massimo Roberto Beato; assistente alla regia: Davide Mario Lo Presti; organizzazione: Ferrante Cavazzuti; foto e grafica: Manuela Giusto; produzione: La Compagnia dei Masnadieri - sarà in scena al Teatro Belli da venerdì 9 a domenica 11 dicembre alle ore 21.00.

Letto 271 volte

Ultima modifica il Venerdì, 09/12/2022

Classe 1986, storico del cinema e giornalista pubblicista, appassionato di courtroom dramas, noir, gialli e western da oltre quindici anni, ha lavorato come battitore e segretario di produzione per un documentario su Pier Paolo Pasolini. Dopo un master in Editoria e Giornalismo, ha collaborato con il Saggiatore e con la Dino Audino Editore. Attualmente lavora come redattore freelance, promotore di eventi culturali e collaboratore alle vendite in occasione di presentazioni, incontri, dibattiti e fiere librarie.