Dispositivi indossabili, un mercato in espansione

Dispositivi indossabili, un mercato in espansione
Il campo dei dispositivi indossabili è sempre più in luce, con un mercato in continua crescita. Sono enormi le differenze percentuali riscontrate nel primo trimestre del 2015 a confronto con l’anno 2014.

Nei primi tre mesi di quest’anno le vendite mondiali di dispositivi come orologi e bracciali smart, stando ai ricercatori di Idc, sono aumentate del 200%, pari a 11,4 milioni di unità. Quasi 8 milioni in più rispetto all’anno precedente quando il risultato, sempre nel primo trimestre, fu di 3,8 milioni di unità vendute.
Il primo posto lo occupa Fitbit, a seguire con qualche punto di scarto la cinese Xiaomi. Manca all’appello l’Apple Watch, arrivata nei negozi solo ad aprile e quindi in netto ritardo rispetto alle altre aziende.
In base ai calcoli di un’analista di Global Equities, gli ordini dell’orologio della Mela sarebbero oltre quota 7 milioni di pezzi.Per questo motivo la classifica, a partire subito dal prossimo trimestre, sembra destinata a cambiare drasticamente, quando nel conto totale delle unità vendute un posto importante verrà occupato proprio dai dispositivi di marca Apple Watch. In mancanza però di dati ufficiali per i primi tre mesi, l’analista per formulare una stima ha preso in considerazione l’ordine di oltre 7 milioni di pezzi in base agli smartwatch. La casa di Cupertino avrebbe già consegnato 2,5 milioni di dispositivi e dovrebbe riuscire a recapitarne altri 5 milioni circa entro la fine di giugno.

Pubblicato in Tecnologia
Davide Garritano

Speaker radiofonico e redattore sportivo. Conduce un programma musicale nella web radio, “Radio FinestrAperta”. Ha scritto per il blog d’informazione “Tribuna Italia” e per la testata giornalistica “Roma che verrà”. Il suo motto è : “Perde solamente colui che nella vittoria non hai mai creduto”.

Fotonews

Conferenza Stampa Festa della Musica

 


 

Agrpress

AgrPress è una testata online, registrata al Tribunale di Roma nel 2011, frutto dell’impegno collettivo di giornalisti, fotografi, videomakers, artisti, curatori, ma anche professionisti di diverse discipline che mettono a disposizione il loro lavoro per la realizzazione di questo spazio di informazione e approfondimento libero, autonomo e gratuito.

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI