Per la terza volta Facebook attiva il Safety Check

Safety Check Safety Check facebook.com
Dopo Parigi e Bruxelles questa volta, purtroppo, è il turno di Orlando.

Dopo la strage avvenuta in America Facebook ha attivato Safety Check, uno strumento che permette a chi si trova sui luoghi degli attentati di far sapere che sta bene ai propri amici e parenti. Questa è la prima volta che il social network attiva lo strumento negli Usa.

 

Fino ad ora era stato utilizzato per l’attentato di Parigi del 13 novembre, di Yola il 17 novembre, di Bruxelles il 22 marzo e di Lahore il 27 marzo. Prima di questi attentati era usato per i disastri naturali, come il terremoto in Nepal del 25 aprile 2015. Secondo i dati Facebook solo l’anno scorso più di 950 milioni di persone hanno ricevuto una notifica che li rassicurava sulla sicurezza di un amico durante una crisi. 

Pubblicato in Tecnologia

Fotonews

Green pass, in migliaia a Roma contro l'obbligo

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI