Unthink, il nuovo antiFacebook

Ne avete abbastanza del social network  creato da  Mark Zuckerberg che gioca coi vostri dati personali? Adesso c’è Unthink! (guarda il video) Questo nuovo social network, che tenta di imporsi tra i due giganti Facebook e Google+, si propone radicalmente differente per il trattamento dei vostri dati. Secondo Natasha Dédis, Presidente di Unthink:  "Se vogliamo essere liberi, dobbiamo guardarci il controllo dalle nostre comunicazioni. Dobbiamo rivendicare questo potere."

unthink_antifacebook

Ne avete abbastanza del social network  creato da  Mark Zuckerberg che gioca coi vostri dati personali? Adesso c’è Unthink! (guarda il video)

Questo nuovo social network, che tenta di imporsi tra i due giganti Facebook e Google+, si propone radicalmente differente per il trattamento dei vostri dati. Secondo Natasha Dédis, Presidente di Unthink:  "Se vogliamo essere liberi, dobbiamo guardarci il controllo dalle nostre comunicazioni. Dobbiamo rivendicare questo potere."

Così, tutte le notizie personali del vostro profilo restano di vostra proprietà e siete voi che decidere della loro utilizzazione. Offrendo gli stessi servizi che Facebook o Google+, pagina profilo, gallerie foto, applicazioni, chat, messaggeria, ecc.), Unthink si distinque per il fatto che è l'utente che sceglie la marca che sponsorizzerà la sua pagina di accoglienza.

Se l’utente non desidera nessuna pubblicità sulla sua propria pagina, dovrà pagare la modica somma di due euro l’anno.

È questo approccio totalmente differente della gestione dei dati personali e della pubblicità che fanno l'originalità di questa social network "rivoluzionaria" dunque. Per sapere ne più e provare per voi stesso il servizio, appuntamento sul sito Unthink.com.

Pubblicato in Tecnologia

Fotonews

Manifestazione contro le botticelle a Roma