A CORTINA INCONTRA CAFONAL DI UMBERTO PIZZI

Decolté sodi o burrosi, baciamano a donne e non, lingue da camaleonti e pernacchie. C’è una foto ‘compromettente’ proprio per tutti in Cafonal, il nuovo libro del fotografo Umberto Pizzi, edito dalla Mondadori.
 

 

Cortina d’Ampezzo, 17 ago – Decolté sodi o burrosi, baciamano a donne e non, lingue da camaleonti e pernacchie. C’è una foto ‘compromettente’ proprio per tutti in Cafonal, il nuovo libro del fotografo Umberto Pizzi, edito dalla Mondadori. I suoi scatti non risparmiano proprio nessuno? “I bambini e le persone malate non vanno toccate. Non sono mai stato a fotografare una persona dentro una camera d’ospedale, ho sempre fotografato le persone nel pieno delle loro capacità fisiche e mentali”.

Iole Cisnetto e Umberto pizzi Cortina Incontra 2009 - Foto Marino Paoloni e Maurizio Riccardi Agrpress.itPizzi, 71 anni, si è raccontato dal palco del PalaInfiniti a Cortina InConTra, spiegando come nella lunga carriera “sono stato molto caparbio, ho avuto molta pazienza, mi sono stancato sempre un attimo dopo del personaggio con cui trattavo. E poi spesso sono diventato amico di quelli che torturavo”. La frase che gli hanno detto più spesso? “Mi raccomando sono amico tuo, comportati bene. Io rispondevo: comportati bene tu”. Era divertente “il comportamento di Gianni De Michelis negli anni ‘80, le sue feste erano da ammazzarsi dalle risate”.

 

Il fotografo di Dagospia ne ha anche per il suo editore: “Berlusca mi odia, perché faccio il fotografo sempre in situazioni molto strane. Le orecchie grandi sono il suo debole, assomigliano a quelle del dottor Spock dell’Enterprise. È vero, ho pubblicato un libro con la Mondadori e alcune foto sono saltate, però ci abbiamo lavorato 8 anni, non potevamo mandare a puttane un libro così, che rappresenta la nostra società degli ultimi anni”. Sul ritratto che viene fuori dalle sue foto Pizzi non ha dubbi: “Non è bello, non c’è grande umanità, non siamo buoni. Ci ricordiamo della solidarietà, ma è una solidarietà nervosa, spinta dai media che parlano dei grandi avvenimenti del momento”.

 

L’ultima battuta è sulle foto di Villa Certosa: “Sono più che lecite, ora si arrampicheranno sugli specchi e faranno qualche legge. Come diceva Max Weber l’uomo politico non può avere una privacy per le sue azioni prevedibili, deve comportarsi eticamente”.

 

Flavio Stilicone

 

http://www.youtube.com/watch?v=njZKBYXSiuI

 

Toni Concina Nicoletta Ricca Benedettini Iole Cisnetto e Umberto Pizzi Cortina Incontra 2009 - Foto Marino Paoloni e Maurizio Riccardi Agrpress.it

 

 

 
Pubblicato in Varie

Fotonews

Camera ardente David Sassoli

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI