Albergatore Day: presente e futuro del turismo della Capitale con un tocco di "eticità"

Turismo, Albergatore Day 2018 di Federalberghi Roma: presente e futuro del turismo della Capitale in discussione, nel quindicesimo anniversario dell’unica manifestazione dedicata al settore che esista a Roma
Si è svolta negli spazi congressuali del Parco dei Principi Grand Hotel & Spa la 15ma edizione dell’Albergatore Day, manifestazione organizzata da Federalberghi Roma che ormai tradizionalmente segna l’inizio di ogni nuovo anno con un’intera giornata di seminari e incontri tra operatori e Istituzioni dedicata allo stato e alle prospettive del turismo e dell’economia capitolina.
 
Ad aprire l’evento – ad ulteriore testimonianza dell’importanza che l’Albergatore Day ha raggiunto negli anni - è stato il saluto ufficiale a tutti i partecipanti del Sindaco di Roma Virginia Raggi, cui ha fatto seguito l’Incontro “C’è nuvola e ‘Nuvola’ sul cielo di Roma: l’appeal del territorio prima leva per il rilancio dell’economia cittadina”, che ha visto il Presidente di Federalberghi Roma Giuseppe Roscioli e il Commissario Confcommercio Roma Renato Borghi discutere dei principali asset economici del territorio: terziario e turismo. A seguire, una Tavola Rotonda in cui si sono confrontati lo stesso Roscioli, il Vice Presidente con delega al Turismo della Regione Lazio Massimiliano Smeriglio, l’Assessore al Turismo di Roma Capitale Adriano Meloni e il Presidente del Convention Bureau Roma e Lazio Onorio Rebecchini sul tema: “Roma turistica, la ricettività possibile: programmiamo il futuro”, un focus sulle ‘agibilità’ necessarie per evitare che Roma diventi una destinazione low cost, sui vecchi e nuovi strumenti per ridarla competitività e sul fondamentale ruolo delle Istituzioni.
 
La sessione pomeridiana dell’Albergatore Day ha visto protagonisti i professionisti dell’ospitalità. L’incontro/dibattito “Roma turistica, la ricettività possibile: miglioriamo il presente - Parola agli albergatori”, ha visto nella prima parte gli interventi degli albergatori Daniele Frontoni (Stessi spazi, diversi usi: un nuovo concept di accoglienza), Barbara Ricci (Un brand nel brand: il caso “The Gin Corner”) e Daniel Franchi (Aprirsi alle nicchie di mercato per migliorare le performances aziendali: alcune esperienze virtuose). Nella seconda parte, “Case histories ed esperienze virtuose” - Parola ai clienti”, è intervenuto invece il Destination manager ed esperto in gestione dell’e-business, branding e personal reputation Alex Kornfeind. Ha chiuso i lavori l’approfondimento: “Lo sapevate che…” (Quali opportunità normative non stai utilizzando? Compendi e check-list per una corretta ed efficace implementazione dei servizi), curato dagli esperti di legislazione alberghiera Loredana Tozzi e Aleandro D’Angeli.
 
Ha destanto inoltre notevole interesse il contributo-annuncio dell'ing. Antonio Pelosi, ingegnere romano quarantenne, circa l'avvio dei lavori per il nuovo "Albergo Etico di Roma", un progetto unico: un hotel dove a lavorare saranno soprattutto disabili (ne sono previsti per il momento 15), sia con handicap fisici che intellettivi o sensoriali.
 
«È importante che la gente venga a vedere questo posto - spiega Pelosi -, che venga a vedere che la disabilità non è solo una questione da sopportare, ma può essere invece utile al mondo. Bisogna recuperare queste persone, fargli sentire che hanno un ruolo e un’importanza e non devono solo stare ad aspettare la pensione. Così abbiamo scelto di avere anche clienti che vengono a prendere un caffè o un panino e a vedere come si lavora in un luogo “etico”». L’investimento è di circa un milione e mezzo di euro e i guadagni saranno tutti reinvestiti nella formazione di altri ragazzi con disabilità: «Il nostro scopo - aggiunge l’ingegnere - è non solo quello di offrire loro una opportunità di lavoro, ma la necessaria formazione. Poi continuare a occuparci di questi giovani per fargli raggiungere la propria autonomia». Utili personali non sono previsti, arriveranno da altre attività della famiglia. «Lo scopo di questo albergo infatti è più di uno - spiega Pelosi -. Oltre a far lavorare persone con la disabilità, recuperare alla città un edificio che sarebbe andato un rovina. E con gli incassi, oltre a coprire le spese dell’albergo, aiutare altre onlus che si occupano di disabilità».
 
Per il Presidente di Federalberghi Roma Giuseppe Roscioli: “Con ben oltre 1000 partecipanti e la presenza di 50 aziende sponsor del settore dell’ospitalità l’Albergatore Day resta un momento di fondamentale confronto per il turismo romano e italiano. L’augurio è che questa edizione, in cui festeggiamo la nascita del Convention Bureau di Roma e Lazio, rappresenti davvero il punto di partenza per il rilancio turistico di una Capitale che stenta a stare al passo con le le principali città competitors in Italia e in Europa, pagando dazio in termini di crescita relativa ai suoi tanti problemi strutturali non risolti”.

Lascia un commento

Agrpress

AgrPress è una testata online, registrata al Tribunale di Roma nel 2011, frutto dell’impegno collettivo di giornalisti, fotografi, videomakers, artisti, curatori, ma anche professionisti di diverse discipline che mettono a disposizione il loro lavoro per la realizzazione di questo spazio di informazione e approfondimento libero, autonomo e gratuito.

Newsletter

Privacy e Termini di Utilizzo
Rimani in contatto con Argpress.
Iscriviti alla nostra Newsletter