Classifica delle università 2019: La Sapienza di Roma prima negli studi classici

Classifica delle università 2019: La Sapienza di Roma prima negli studi classici Pagina ufficiale Facebook Sapienza Università di Roma
La classifica “QS World University Rankings 2019” premia l’ateneo romano con il primo posto nel settore di Studi classici e Storia antica, davanti a Oxford e Cambridge. 

La classifica sulle università più seguita al mondo, la Quacquarelli Symonds world rankings by subjects, considerando 44 atenei in 48 discipline, registra in quest’inverno 2019 il primato della Sapienza per la cattedra di Studi classici. L’ateneo è citato inoltre come quarto in Europa per numero di università (dopo Regno Unito, Germania e Francia) e settimo al mondo.

“Ci troviamo a competere con università straniere che godono di risorse nettamente maggiori”, commenta la bella notizia il rettore Eugenio Gaudio, soddisfatto soprattutto del primato assoluto nei Classicse definendo questo risultato come riconoscimento della centralità culturale del Paese: “questo patrimonio costituisce la base valoriale fondante della nostra società e abbiamo il dovere di trasmetterlo ai nostri studenti perché offre strumenti di analisi e competenze trasversali che fanno la differenza anche in un mercato del lavoro in cui tecnologia e competenze tecnico-scientifiche si evolvono con estrema rapidità, diventando obsolete in poco tempo”. 

Il dipartimento a cui fa riferimento questa classifica è quello di Scienze dell'Antichità e nello specifico la laurea triennale in Lettere Classiche (classe di ordinamento L10) e la laurea magistrale in Letterature, filologia e storia del Mondo antico (LM15). Il percorso formativo attinente offerto dalla Sapienza struttura gli insegnamenti a partire dalla lingua e letteratura italiana –con esami quali Storia della lingua italiana, linguistica, filologia romanza… –e dalla storia medievale, moderna e contemporanea per poi specializzarsi sempre più nel settore delle scienze dell’antichità con esami di lingua, letteratura e filologia latina e greca, le scienze storiche, l’archeologia del mondo classico, delle civiltà egee e pre-italiche. 

Oltre agli studi classici, l’università romana ottiene un buon ranking anche in Archeologia (undicesima posizione), in Fisica (34°) e in Biblioteconomia (43°). Secondo campione nazionale l’Università di Bologna, il cui rettore Francesco Ubertini si dichiara entusiasta per un dettaglio di non poco conto, dacché l’Alma Materè l'unico ateneo a comparire tra i primi in tutte le cinque macroaree del sapere, obiettivo invidiabile: solo in altri sette in Europa vantano lo stesso merito. L’Università di Padova è il terzo campione nazionale, in particolare trentaseiesima al mondo in Anatomia.

Pubblicato in Varie

Fotonews

Green pass, in migliaia a Roma contro l'obbligo

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI