CRACK! - fumetti dirompenti al Forte Prenestino

CRACK! - fumetti dirompenti al Forte Prenestino
CRACK! - fumetti dirompenti, il  Festival Internazionale di Fumetto e Arte Disegnata e Stampata, torna per la sua undicesima edizione al Forte Prenestino di Roma, che si svolgerà tra il 25 e il 28 giugno 2015.

Dopo la trilogia della distruzione (Apocalisse/Orda/Genesi) torna nella sua undicesima edizione CRACK!, il Festival di Roma di Fumetto e Arte Disegnata e Stampata, e si confronta con quello che è il tema di quest’anno: il CAPITALE, sia nel senso di una “macchina (in)finita di produzione di schiavitù, il Necromante finale del tempo presente”, scrivono gli organizzatori del Festival, ma anche “il Capitale Umano sofferto e visionario dei suoi artisti internazionali che si spendono come Moneta Vivente nei sotterranei del centro di produzione intellettuale indipendente e occupato più grande d'Europa, il Forteprenestino”.

CRACK! è un occasione per gli artisti di uscire fuori dal circuito produttivo per non essere “schiavi continuamente posti di fronte ai nostri corpi riprogettati per produrre solo denaro”. Per gli artisti, una volta depredati di ogni capitale, sarà possibile spendersi come capitale umano, investire la propria forza  vitale e immaginaria, “fino all’ultimo soldo emozionale e visionario”, un sacrificio richiesto per costruire lo spazio dei propri desideri. “La questione dell’autoproduzione, il perno intorno al quale lavorano fanzine, riviste, libri serigrafie, collettivi e individui che sono il cuore pulsante del Festival, non può essere e non è mai stata una macchina di produzione di denaro ma un concatenamento che crea cooperazione, condivisione, e visioni del futuro", precisano gli organizzatori del Festival, ed aggiungono che si tratta di un laboratorio prezioso messo a disposizione di tutti quelli che vorranno partecipare all'evento,  "poveri ma ricchissimi”.

Durante le 4 giornate saranno numerosi gli ospiti e gli eventi dedicati e gli ospiti al mondo del fumetto e del disegno.

Sarà presentato il progetto “lotta anale contro il capitale”, un riferimento al motto che i movimenti di liberazione sessuale negli anni Sessanta e Settanta usavano per rivendicare lotte e pratiche contro le società patriarcali, eterosessiste e omofobe, e che ora un gruppo di precari, disegnatori, tatuatori, djs, grafici, performers vuole riproporre per poter parlare liberamente di “corpi e sessualità non conformi e soggettività fuori mercato”.  Obiettivo del gruppo è trattare da una prospettiva anarco-queer e transfemminista (attraverso disegni, fanzines, magliette, musica e quant'altro) tematiche quali la storia dell'arte, la pornografia, la storia della musica e del clubbing, il mercato, il lavoro. Durante il festival il progetto lancerà il primo numero della fanzine Qymera, e il primo numero della fanzine Francine, che come una "carta moschicida" lasciata cadere sui marciapiedi del Pigneto intende catturare tra le sue pagine in forma anonima, senza genere e identità, tutto ciò che si può depositare in questo quartiere romano: musica, pornografia, fotografia, scrittura, droga, travestitismo. Sarà presentato anche "Le Zinne", progetto  aperto del collettivo queer/femminista Cagne Sciolte che intende diffondere materiale autoprodotto in opuscoli e fanzine su tematiche di genere, femminismi, corpi, sessualità, desideri, oppressioni e violenza.

Tra gli ospiti avremo Bambi Kramer, artista eclettica, autrice di punta di Fortepressa che esporta a livello internazionale. Con il suo tratto etereo e incisivamente delicato ci trasporta attraverso i suoi rotoli di carta "infiniti" e soprattutto con la sua ultima pubblicazione, Ragdolls Parade (per Fortepressa) : "in paesaggi desolati post-Bosch che forma di vita mutanti iniziano a popolare come dopo una tempesta..." 

Ci saranno poi gli artisti romani amici intimi di Crack, TSO e Ranius Be che spaziano dal fumetto, alla street art, dalla musica e alla schizofrenia; gli autori de “Il pistrice con squame”, associazione culturale creata per promuovere giovani artisti internazionali attraverso pubblicazioni editoriali, mostre e eventi artistici, che partecipano alle pubblicazioni lavorando in totale libertà stilistica su una comune tematica creativa; Agata Matteucci ci proporrà un’anteprima del suo progetto "Le terribili leggende metropolitane che si tramandano i bambini", una rassegna spassosa di credenze in cui è facile ritrovarsi: ai bambini di Agata crescono piante nella pancia per aver ingoiati semi del cocomero, esplodono le gambe perché essersi coricati con i collant oppure si infiammano gli occhi per aver guardato la televisione troppo da vicino. Presto tutte le storie verrano raccolte in un libro.

Saranno presenti la Premiata Seriografia Milanese, gruppo che si occupa di design, street-art, fumetti underground, graffiti; Le edizioni Perropanda piccole costruzioni cartacee a bassa tiratura e fatte in casa, basate sull'antica regola del Do It Yourself: se lo vuoi fare, fattelo da solo; la romana Atlas Magazine, una fanzine trimestrale di enigmistica che oltre ad intrattanere documenta anche gli attuali flussi di cultura pop e underground in Italia.

Questo è solo un piccolo assaggio per niente esauriente di ciò che offre il Festival. Il ricchissimo programma, in costante aggiornamento, prevede inoltre concerti ed esibizioni musicali fino a notte fonda, con lo stesso spirito indipendente, al di fuori del circuito commerciale, orientato al capitale umano piuttosto che al profitto, che caratterizza il mondo di Crack.

Per maggiori informazioni è possibile visitare i seguenti siti:

Crack 2015 su Fortepressa

Crack 2015 su Forprenestino

 

Pubblicato in Varie

Fotonews

Paillettes sorridenti

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI