Eleonors Dream - Il sogno di Eleonora ad Auronzo di Cadore

Eleonors Dream - Il sogno di Eleonora ad Auronzo di Cadore
Il 70° Anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani celebrato ad Auronzo di Cadore in provincia di Belluno.

Bill Shipsey, fondatore di Art For Amnesty e attivista dei diritti umani, ha proposto all’amica Sindaco di Auronzo di Cadore Tatiana Pais Becher il coinvolgimento del Comune cadorino nel progetto internazionale da lui ideato, “Il sogno di Eleonora”, per celebrare il 70° Anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani e i valori di libertà, giustizia e pace che ne stanno alla base e che dovrebbero essere fonte di ispirazione per la vita politica e quotidiana nel mondo intero. “Il Sogno di Eleonora” è un tributo a Eleanor Roosevelt, che ebbe un ruolo cruciale nell’adozione della Dichiarazione il 10 dicembre 1948.

Bill Shipsey ha pensato che Auronzo di Cadore sia il luogo ideale per ospitare tale evento, motivando la scelta con una delle sue citazioni preferite di Eleanor Roosevelt: "Se i diritti umani hanno importanza, devono avere rilievo innanzitutto nei piccoli luoghi vicini a casa”.

L’obiettivo del progetto è la promozione di un mondo in cui i diritti umani di tutti i suoi abitanti vengano rispettati, invitando artisti provenienti da tutto il mondo a dedicare una delle loro opere d’arte a “Il sogno di Eleonora”.

L’evento è organizzato dal Comune di Auronzo di Cadore con il patrocinio di Art For Amnesty, Amnesty International-sezione italiana, Provincia di Belluno.

Il programma prevede 4 giornate all’insegna dei temi della Pace e dei Diritti Umani, con eventi che coinvolgeranno vari artisti italiani e internazionali, che si terranno in varie location della Val D’Ansiei e coinvolgeranno anche l’associazione “Scuole in Rete” della Provincia di Belluno.

In occasione del centenario della fine della Grande Guerra si è pensato inoltre di programmare un momento di riflessione sul tema della Pace sulla sommità di Monte Piana, tra le trincee italo-austriache dove 15000 soldati sacrificarono la vita.

PROGRAMMA

-  9 agosto 2018, inaugurazione della piazza intitolata a Eleanor Roosevelt e del busto in bronzo realizzato dall’artista cecoslovacca Marie Seborova.  L’artista Mauro Corona donerà una scultura in legno raffigurante Eleanor Roosevelt da collocare nella Sala Consiliare del Municipio di Auronzo.

All’inaugurazione sarà presente la nipote di Eleanor Roosevelt Laura Roosevelt e la pronipote Truda Roosevelt Silberstein.

- 10 agosto 2018, inaugurazione della pista ciclabile di Auronzo-Misurina che verrà intitolata alla Dichiarazione Universale dei Diritti Umani: i 30 chilometri della ciclabile corrisponderanno a 30 placche in bronzo con incisa in ognuna una parola corrispondente ad uno dei 30 articoli della Dichiarazione. La “Ciclabile dei Diritti Umani” verrà inaugurata dalle campionesse dello sci di fondo che la percorreranno trasportando una torcia simbolo di Pace. Hanno già dato la propria disponibilità a partecipare la campionessa olimpionica Gabriella Paruzzi e altre atlete del Centro Sportivo Carabinieri di Palus San Marco – Auronzo di Cadore.

- 11 agosto 2018, inaugurazione della mostra “I Welcome” al Museo di Palazzo Corte Metto.  Alla cerimonia saranno presenti: l’illustratrice Ana Juan, lo scrittore Erri De Luca. La mostra sarà aperta dal 1 luglio al 31 agosto 2018.

Scrittori: Chimamanda Ngozie Adichie (NGR), Colum McCann (IRL), Sofi Oksanen (FIN), Elif Shafak (TUR), Richard Ford (USA), Erri De Luca (ITA), Anne Enright (IRL), Dave Eggers (USA), Marek Šindelka (CZE)
Illustratori: Ana Juan (SPA), Shaun Tan (AUT), Gennady Spirin (RUS), Marwa Al-sabouni (SYR), Tomi Ungerer (FRA), Rikki Ducornet (USA), Matteo Pericoli (ITA), Oliver Jeffers (AUT), Peter Sís (CZE)

-  12 agosto 2018, giornata di riflessione sui temi della Pace e dei Diritti Umani camminando sul suggestivo pianoro dolomitico di Monte Piana, uno dei luoghi più ricchi di storia con un panorama a 360° sulle Dolomiti. Tra le trincee italo- austriache di Monte Piana artisti, scrittori, attivisti dei diritti umani, studenti e cittadini si incontreranno per riflettere insieme sul significato del centenario della fine della Grande Guerra, attraverso letture di brani, canti e performance di musica acustica. Per l’occasione saranno presenti:

-         Liam O’Maonlai – IRLANDA (voce della band Hothouse Flowers)

-         Wuer Kaixi – TAIWAN (leader student Piazza TienAnMen)

-         Ana Juan – SPAGNA (illustratrice,scrittrice e ideatrice del logo)

-         Mauro Corona – ITALIA (scrittore)

-         Greta Zuccoli – ITALIA (cantante)

-         Erica Boschiero – ITALIA (cantante)

Pubblicato in Varie

Fotonews

Premio Socrate 2021

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI