EXPOrTO 2022: la pianura padana diventerà navigabile

EXPOrTO 2022: la pianura padana diventerà navigabile
Non si tratta dell’ennesima bufala del Web o di un pesce d'aprile, ma della campagna pubblicitaria satirica che ci svela in anteprima un nuovo spettacolo teatrale ancora in fase di progettazione. 

Sarà la grande opera definitiva: nel 2022 un oscuro partito porterà il mare in pianura padana, rendendola navigabile. L’attuale sito dell’ Expo 2015 diventerà un punto logistico marittimo, il più grande e avveniristico del mondo. È con questi toni maestosi che ci viene presentato EXPORTO 2022, una nuova produzione di Teatro e Multimedia proposta da Sistema Torino che racconta di una Italia del futuro in toni grotteschi e paradossali.  I riferimenti alle innumerevoli critiche che hanno accompagnato la realizzazione dell’ Expo  2015 non sono del tutto celati: nonostante in Exporto 2022 ogni riferimento a fatti o persone, è frutto di fantasia,  gli stessi autori affermano che “le nostre chiavi di lettura, i nostri approfondimenti e le attività di Sistema Torino, no..... succedono davvero”.

Un video sul Web (ovviamente prodotto Sistema Torino) ci spiega che la pianura padana non  è stata sempre così come ci appare oggi. In passato durante l’ultima glaciazione aveva un' estensione maggiore rispetto a quella attuale, mentre nel paleolitico si presentava come paludosa.In altre parole, il video di propaganda dei “giovani nazionali” cerca di spiegarci che  la pianura padana era destinata sin dalla preistoria a divenire un territorio completamente navigabile.

Il video che ci spiega perché è giusto pensare alla pianura padana piena di canali navigabili.

Ma quale potrebbe essere il contesto che potrebbe portare alla progettazione  della cosiddetta “grande opera definitiva” , cioè portare il mare nella pianura padana? Nell’ Italia del 2022 l’attuale territorio occupato dall’Expo 2015 sarà in stato di abbandono e degrado, nonostante qualsiasi tentativo di riqualificazione; la rete stradale in condizioni pessime, il traffico stradale in tilt, l’automobile causa di stress che graverà sulla sanità pubblica. Tale situazione di “emergenza” faciliterà la propaganda di un partito totalitarista che la sfrutterà a proprio vantaggio proponendo una soluzione al problema: portare il mare nella pianura padana. Ciò offrirà lavoro, crescita e benessere. Ecco qui la proposta “ufficiale”:

“Il progetto EXPORTO prevede lo creazione di un canale navigabile parallelo al Po. Il Canale sarà alimentato dall’acqua marittima, pompata attraverso delle enormi turbopompe sotterranee. Risalirà lungo la pianura padana e giungerà al sito dell’Expo 2015 dove sorgerà l’Hub logistico marittimo più grande e avveniristico del mondo. Abbiamo pensato all'acqua di mare e non al Po per ragioni ecologiche, per la salvaguardia dell’ecosistema fluviale. EXPORTO sarà una grande opera ad impatto nullo, un’opera rispettosa dell’ambiente." 

Saranno spesi ben 400 miliardi di €uroni, e saranno impiegati 80 milioni di metri cubi di cemento, 7 milioni di tonnellate di acciaio, 300 milioni di metri cubi di smarino, 700 nuove stazioni portuali, 5700 ponti e cavalcavia semovibili, 800 km di nuove strade o raccordi accessori.

“Sarà il sogno di tutti: una nuova rete logistica su tutta la pianura padana; in mano a qualcuno: La Grande Opera Definitiva.” 

EXPORTO 2022 è un invito alla riflessione e al dibattito, una risposta immaginaria ad alcune importanti domande: quale ruolo ha l'indirizzamento dell'opinione pubblica nell'avvio di un grande investimento infrastrutturale? Fino a che punto è possibile indurre una distorsione cognitiva nel cittadino? Esiste l'obsolescenza programmata dei grandi eventi legati a grandi investimenti ?EXPORTO 2022 sarà uno spettacolo di teatro, un racconto ed una serie di appuntamenti per condividere pensieri e sentire opinioni. Lo spettacolo verrà presentato in anteprima al Centro Studi Sereno Regis di Torino dal 3 al 7 giugno 2015. Sono inoltre in corso i contatti per riproporlo in varie città italiane. Sarà uno spettacolo innovativo, con una forte componente tecnologica: la cross medialità e la condivisione di contenuti durante lo spettacolo vanno ad approcciarsi in maniera innovativa, all'interno di una performance teatrale. Teatro, video, web e social network si intrecceranno in un unico percorso sulle tracce della "Grande Opera Definitiva"

Sistema Torino cerca finanziamenti rivolgendosi a tutti per produrre e realizzare EXPORTO 2022 e per  le attività di promozione e informazione legate al progetto. Produzione, montaggio video e audio, affitto strumentazione, realizzazione dei contenuti e degli eventi, logistica, tasse, grafica, prove, pubblicità: tutte attività o servizi che hanno un costo e che necessitano quindi di un supporto economico.

Chi  è interessato a sostenere EXPORTO 2022 può visitare il seguente sito:  http://buonacausa.org/cause/exporto2022

 

{media load=media,id=137,width=400,display=link,list_item_heading=4}

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pubblicato in Varie

Fotonews

Terza dose di vaccino per Giorgio Parisi

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI