Giardinaggio Planetario: tra teatro, filosofia e salvaguardia

"Lezioni di giardinaggio Planetario" il titolo dell'originale spettacolo teatrale di Lorenza Zambon che si colloca in bilico tra filosofia e amore per la natura, tra esaltazione dell'arte manuale per la cura della terra e grido d'allarme per una natura maltrattata in Italia più che altrove. Uno spettacolo ad ingresso gratuito ospitato nella cornice de il Giardino delle Scuderie della Casa dei Teatri dall'11 al 14 ottobre.

 

"Lezioni di giardinaggio Palnetario" il titolo dell'originale spettacolo teatrale di Lorenza Zambon che si colloca in bilico tra filosofia e amore per la natura, tra esaltazione dell'arte manuale per la cura della terra e grido d'allarme per una natura maltrattata in Italia più che altrove. Uno spettacolo ad ingresso gratuito ospitato nella cornice de il Giardino delle Scuderie della Casa dei Teatri dall'11 al 14 ottobre.

giardinaggio-planetario 

 

Dal 11 Ottobre 2012 al 14 Ottobre 2012 presso il Giardino delle Scuderie della Casa dei Teatri (villa Doria PamPhilj) Lorenza Zambon sarà la protagonista di "Lezioni di giardinaggio planetario". Lezioni interpretate in maniera "semiseria" e che sono incentrate sul giardinaggio filosofico: che  porta sulla scena la natura ibridandola con le abitudini quotidiane. Per questa occasione romana, Lorenza Zambon veste il ruolo di insolita “giardiniera”, che esalta sul palco una natura vivente e vibrante. Si tratta di lezioni a in bilico tra incontri teatrali e dimostrazioni pratiche di giardinaggio filosofico: uno spettacolo destinato però ad un pubblico di tutte le età. Ogni rappresentazione si suddivide in due lezioni: la prima lezione di giardinaggio è rivolta ai giardinieri anonimi rivoluzionari, a cui segue la dimostrazione pratica di alcune tecniche di riproduzione delle piante: la talea, il trapianto, la semina, la messa a dimora dei bulbi. Ogni tecnica si collega all’esempio e all’insegnamento di alcuni maestri giardinieri piuttosto particolari. La seconda lezione di giardinaggio è destinata ai veri giardinieri planetari: e si fonda su quella aura magica del fare, del non fare, del disfare. Legata ai misteri del suolo, della pelle del pianeta: in cui la vita e la materia entrano in contatto per dichiarare uno stop al consumo di territorio che si sta allargando come una marea in tutt’ Italia e non solo. 

 

Pubblicato in Varie

Fotonews

Conferenza Stampa Festa della Musica

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI