Il Dio di mio padre Festival Letterario alla sua VIII Edizione

Quest’anno ricorre il trentennale della morte di John Fante (Denver 8 aprile 1909 – Los Angeles 8 maggio 1983). 

johnfante FB evento-1

Quest’anno ricorre il trentennale della morte di John Fante (Denver 8 aprile 1909 – Los Angeles 8 maggio 1983). Per questa ricorrenza gran parte del programma dell’ 8° edizione del Festival "Il Dio di mio padre" è dedicato alla sua figura e alla sua opera. Molte le anteprime nazionali, tantissimi gli eventi inediti e gli ospiti importanti, di livello nazionali ed internazionali.

Il Festival è dedicato a John Fante attraverso la presenza della sua famiglia. I suoi figli, VICTORIA e DAN FANTE, parteciperanno alle tre giornate festivaliere, presenziando alla maggior parte degli eventi in programma. Venerdì 23 agosto in particolare, è previsto un loro reading. VICTORIA leggerà delle lettere sui bambini napoletani che il padre le scrisse nel 1957 quando era in Italia a lavorare come sceneggiatore per Dino De Laurentiis, e anche una riflessione che il fratello Jim, rimasto in California, ha preparato appositamente per il nostro Festival, dove scopriamo un John Fante più intimista. Mentre DAN leggerà alcune sue poesie dedicate al padre.

La sua raccolta di poesie “Gin&Genio”, appena tradotta in Italia dalla casa editrice Whitefly press, DAN FANTE la presenterà in anteprima nazionale sabato 24 agosto. All’incontro parteciperanno anche Gabriella Montanari, poetessa, traduttrice e direttrice editoriale della Whitefly press, e Anna Ventura, poetessa di fama internazionale. DAN, ospite fisso della nostra manifestazione, è il secondogenito di John Fante e ha pubblicato diversi romanzi e racconti tradotti anche Italia, tra cui “Angeli a pezzi” (1999), “Agganci” (2000), “Buttarsi” (2010).

Collegato all’opera di DAN FANTE è anche un altro momento eccezionale del Festival. Sempre in anteprima nazionale proietteremo, venerdì 23 agosto il cortometraggio del giovane regista francese Charles Guérin-Surville dal titolo “Mae West”, tratto dall’omonimo racconto di Dan, con le musiche del celebre pianista jazz Jacky Terrasson. Nel cast, oltre allo scrittore americano e Cécile Cassel, anche l’attore francese di successo OLIVIER MARCHAL nei panni di Bruno Dante, il personaggio principale di diversi romanzi di Dan. Marchal, che sarà presente alla proiezione del film, è un ex-poliziotto, regista e sceneggiatore. Ha diretto e recitato in numerosi film, tra cui “36 Quai des Orfèvres” (2004) con Gérard Depardieu, Daniel Auteuil e Valeria Golino, “Les Lyonnais” (2011) e la famosa serie televisiva francese di genere poliziesco “Braquo” (2009).

 

 

Pubblicato in Varie

Fotonews

Paillettes sorridenti

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI