IMUN 2017: ai nastri di partenza la nuova edizione del progetto formativo

IMUN 2017: ai nastri di partenza la nuova edizione del progetto formativo
“Italian Model United Nations” grazie a cui migliaia di studenti di scuole medie superiori, italiane ed estere, diventeranno “Ambasciatori per un giorno” e simuleranno le assemblee dell’ONU e delle più importanti organizzazioni internazionali.

IMUN 2017 coinvolgerà migliaia di studenti e centinaia di scuole  e si terrà da lunedì 16 Gennaio a venerdì 10 Febbraio 2017 in sei regioni italiane: Lombardia, Lazio, Piemonte, Campania, Puglia, Sicilia.

È ai nastri di partenza la nuova edizione di IMUN-Italian Model United Nations, la più grande simulazione di processi diplomatici esistente in Italia e in Europa, organizzata da United Network, associazione italiana promotrice di progetti formativi d’eccellenza, riconosciuta a livello internazionale.

Migliaia di studenti partecipanti e centinaia di scuole coinvolte: IMUN si conferma una formula di grande successo, grazie all’interesse e all’entusiasmo di migliaia di studenti italiani desiderosi di cimentarsi in un’esperienza formativa unica, cioè diventare “ambasciatori e diplomatici per un giorno” per avvicinarsi al mondo della diplomazia e della cooperazione internazionale, per comprendere come funzionano le assemblee dell’ONU e delle più importanti organizzazioni internazionali.

Quest’anno la stretta collaborazione tra United Network e il Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca culmina nella firma di un protocollo d’intesa che ha ad oggetto tutti i progetti formativi promossi e organizzati da UN, riconosciuti esplicitamente, tra l’altro, quali percorsi di alternanza scuola lavoro.

Numerosi inoltre i patrocini istituzionali e le partnership attivati con le principali istituzioni in Italia, tra questi: Parlamento Europeo, Missione Permanente italiana presso le Nazioni Unite, Autorità Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza, Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Regione Lazio, Regione Piemonte, Comuni di Catania, Bari, Torino, Napoli, Università di Palermo, Università La Sapienza di Roma, Università Suor Orsola Benincasa e Università Parthenope di Napoli, Università degli Studi della Tuscia, Institut Francais di Napoli.

IMUN è una maratona che attraversa le scuole superiori italiane da nord a sud per un mese, i cui “atleti” sono gli studenti che, in una sorta di staffetta per tappe, si avvicendano nel ruolo di diplomatici diventando protagonisti dei processi decisionali che possono orientare le sorti dell’umanità.

Giornate altamente formative in cui i partecipanti tratteranno i temi della politica internazionale durante le simulazioni dell'Assemblea Generale delle Nazioni Unite o di altre sessioni di organizzazioni internazionali come Unicef, UNHCR, Sochum. 

Il focus di IMUN 2017 sarà  sul tema della “crisi dei rifugiati in Europa”, problema su cui i giovanissimi delegati dovranno proporre analisi e soluzioni.

Sarà molto interessante scoprire cosa emergerà dalle discussioni dei nostri "diplomatici in erba": sarà lo specchio delle opinioni diffuse tra i più giovani su argomenti di cui i media, la politica, la società discutono di continuo.

Ma saranno tanti gli argomenti che verranno affrontati e discussi, tutti legati all’attualità più stringente: estremismo e terrorismo internazionale, diritto all’istruzione, lotta al traffico internazionale di bambini, sicurezza nel Mediterraneo, rispetto dei diritti umani, tutela del patrimonio culturale in zone di guerra, per citare alcuni temi che verranno discussi dalle varie Commissioni.

Dopo la tappa inaugurale in Lombardia (Milano, 16-18 gennaio), la roadmap di IMUN 2017 proseguirà in diverse regioni italiane: Campania (Napoli, 19-21 gennaio), Piemonte (Torino, 23-25 gennaio), Puglia (Bari, 26-28 gennaio), Sicilia (Catania, 30 gennaio-1 febbraio; Palermo, 2-4 febbraio), Lazio (Roma, 6-10 febbraio).

Tantissimi studenti, dal nord al sud dello Stivale, avranno dunque la possibilità di vivere un’esperienza unica e altamente formativa, che li preparerà ad essere cittadini consapevoli in un mondo sempre più globale e interconnesso.

Tutte le simulazioni si svolgeranno in lingua inglese ed è richiesto il western formal dress: giacca e cravatta per i ragazzi e tailleur per le ragazze. Vietati jeans e scarpe da ginnastica per qualche giorno.

L’impegno degli studenti italiani non si conclude con la sola partecipazione ad una delle edizioni di IMUN, progetto itinerante in varie regioni italiane, ma proseguiranno il loro percorso di formazione all’estero, dove si tengono varie edizioni internazionali dei Model United Nations:

GCMUN-Global Citizens Model United Nations (20/28 febbraio 2017 a New York, che si svolge all’interno del “Palazzo di Vetro”, sede delle Nazioni Unite) e vede il diretto coinvolgimento di United Network, anche nell’organizzazione e nella direzione della conferenza, insieme ad uno staff altamente qualificato proveniente dalle Università delle Ivy Leauge.

FMUN-French Model United Nations (gennaio 2017 a Parigi) e KIMUN-Kuwait International Model United Nations (presso Kuwait City 

Oltre a queste conferenze, United Network cura – unica in Italia – la partecipazione di delegazioni di studenti italiani alle seguenti conferenze:

BMUN-Berkeley Model United Nations (1/8 marzo 2017 a San Francisco presso l’Università di Berkeley);

HarvardMUN-Harvard Model United Nations (25 gennaio 2017 a Boston presso l’Università di Harvard);

Una numerosa delegazione di studenti italiani alla più importante conferenza per giovani universitari: Harvard WorldMUN (13/17 marzo 2017 a Montreal).

Il progetto dei Model United Nations si articola in due fasi: una preparatoria, durante la quale gli allievi studiano i temi e il modo in cui operare all’interno della simulazione; e una operativa basata sul metodo del learning by doing, in cui i delegati vestono il ruolo dei diplomatici all’interno del Model. Nel corso delle varie assemblee gli studenti “delegati” svolgeranno dunque tutte le attività tipiche della diplomazia: scriveranno e terranno discorsi, prepareranno bozze di risoluzione, negoziati con alleati e avversari, risoluzione di conflitti, impareranno a muoversi all’interno delle committees adottando le regole di procedura delle Nazioni Unite.

L’impegno di United Network nell’ambito della formazione per studenti  inizia diversi anni fa, un percorso che è stato un continuo crescendo di progetti e idee innovative culminate con il grande successo dell’edizione 2016, che ha portato in Italia l’Harvard WorldMUn, la più grande conferenza per studenti universitari esistente al mondo. All’evento, cui hanno partecipato più di 2500 studenti provenienti da 119 Paesi del mondo, sono intervenuti in qualità di relatori, tra gli altri, il Presidente del Consiglio Matteo Renzi, il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti,  e si è conclusa con l’udienza privata concessa da Sua Santità Papa Francesco, il quale ha voluto ricevere tutti i giovani partecipanti nella Sala Nervi in Vaticano. Un prestigioso riconoscimento, nazionale e internazionale, delle tante importanti attività realizzate da United Network sia in Italia che all’estero.

Sono tante le personalità che negli anni hanno partecipato alle varie edizioni di IMUN: tra questi l’ex Ministero degli esteri, ed oggi Primo Ministro, Paolo Gentiloni, il Ministro Marianna Madia, il Sindaco di Napoli Luigi de Magistris e l’ex sindaco di Torino Piero Fassino, solo per citarne alcuni.

Il programma del 2017 prevede vari progetti formativi di eccellenza (nell'ambito dei percorsi di alternanza Scuola-Lavoro), che coinvolgono le Scuole medie e superiori, le Istituzioni, i Consolati di Stati Uniti, Francia, Germania, Spagna: iniziative di grande respiro internazionale, che puntano ad offrire agli studenti un’opportunità davvero unica per formarsi e confrontarsi sia su tematiche globali (SchoolMUN), ma anche relative al sistema istituzionale italiano (RES PUBLICA art.33, simulazione di sedute del Parlamento Italiano, progetto nato con l’obiettivo di avvicinare gli studenti alla Costituzione, i giovani studenti si confronteranno in particolare sulla tema del bullismo scolastico) e al Parlamento Europeo (WeTheEuropean Union e Nous, Les Europeens, che vedrà l’attiva partecipazione del Consolato Francese di Napoli, e si svolgerà interamente in lingua francese).

SCHOOLMUN-Italian Model United nations MIDDLE SCHOOL EDITION

Si tratta dell’unica simulazione delle Nazioni Unite dedicata agli studenti delle Scuole Medie inferiori: coinvolgerà circa 2000 studenti e si terrà a Roma e Napoli a maggio 2017.

I progetti promossi da UN in Italia si svolgono in prestigiose sedi istituzionali, tra cui il Parlamento Italiano, Consolati in Italia, sede della FAO di Roma, sedi istituzionali dei Comuni coinvolti, Università.

 

Pubblicato in Varie

Fotonews

ANA presenta I musei di Roma

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI