Italia, che Cinema!

All’Auditorium dell’Ara Pacis di Roma con il Festival Internazionale del Film di Roma in pieno svolgimento, si è svolto l'evento “Italia, che Cinema!”, durante la puntata di “Roma InConTra – Ara Pacis”, dove si è discusso il rapporto tra gli italiani e il cinema, per verificare lo stato di salute della nostra industria cinematografica, ma soprattutto per vedere come i film descrivono il Belpaese in crisi.

 ara-pacis-cinema-italia

All’Auditorium dell’Ara Pacis di Roma con il Festival Internazionale del Film di Roma in pieno svolgimento, si è svolto l'evento “Italia, che Cinema!”, durante la puntata di “Roma InConTra – Ara Pacis”, dove si è discusso il rapporto tra gli italiani e il cinema, per verificare lo stato di salute della nostra industria cinematografica, ma soprattutto per vedere come i film descrivono il Belpaese in crisi.

Hanno partecipato Enrico Lucherini, press agent, curatore con Nunzio Bertolami della mostra “Enrico Lucherini. Purché se ne parli. Dietro le quinte di 50 anni di cinema italiano” (Palombi Editori); Lina Wertmüller, regista, autrice de “Tutto a posto e niente in ordine. Vita di una regista di buonumore” (Mondadori); Piera Detassis, direttore Ciak; Fausto Brizzi, regista e attore; Enrico Vanzina, sceneggiatore e produttore cinematografico; Giampaolo Letta, vicepresidente e amministratore delegato Medusa Film; Andrea Giusti, responsabile Mps Capital Services.

Porte aperte inoltre alla mostra “Enrico Lucherini. Purché se ne parli. Dietro le quinte di 50 anni di cinema italiano” ospitata dal Museo dell’Ara Pacis. In via del tutto eccezionale ai partecipanti alla puntata di “Roma InConTra – Ara Pacis”, è stato possibile visitare gratuitamente la mostra alla presenza del curatore, Enrico Lucherini. Oltre ad aver inventato la figura del press agent, facendo dell’arte della bugia il proprio cavallo di battaglia, Lucherini ha contribuito ad innovare e promuovere l’immagine del cinema italiano e dei suoi interpreti più importanti. Il lungo percorso professionale di Lucherini è raccontato in mostra attraverso i backstage dei 120 film più significativi da lui promossi: foto di scena, locandine uniche ed originali, ritagli di giornale, vignette e disegni. Gli oggetti più intimi di Lucherini – tra cui lettere e foto inedite – sono invece raccolti nel centro dell’Ara Pacis, cuore metaforico dell’esposizione. Infine, una sala video ospita la proiezione di tre film documentari. Accompagna la mostra un libro di immagini, fotografie e aneddoti di Palombi Editore, un importante progetto editoriale sul cinema italiano curato dallo stesso Lucherini con Nunzio Bertolami.

Foto Agrpress.it
  • Enrico Lucherini
  • Autore: Maurizio Riccardi © Agrpress
  • Andrea Giusti
  • Autore: Maurizio Riccardi © Agrpress
Pubblicato in Varie

Fotonews

Manifestazione contro le botticelle a Roma