Makko-ho: una via della natura

Letteralmente stretching dei meridiani i Makko-ho consistono in una serie di esercizi, che mirano all’allungamento di linee energetiche interne al corpo, luoghi sottili dove dimora e fluisce una sostanza, un’essenza ineffabile, che nutre, protegge e conserva le funzioni vitali dell’essere umano.

Makko-ho

Letteralmente stretching dei meridiani i Makko-ho consistono in una serie di esercizi, che mirano all’allungamento di linee energetiche interne al corpo, luoghi sottili dove dimora e fluisce una sostanza, un’essenza ineffabile, che nutre, protegge e conserva le funzioni vitali dell’essere umano.

La danzatrice Alessandra Cristiani, coreografa in Residenza per l’Accademia Filarmonica di Roma (2011-2013) condurà un corso di Makko-ho,  venerdì  (dalle 18.00 alle 19.00) presso Officina Dinamo di Roma. Questa pratica corporea intercetta le radici, le sorgenti organiche dell’energia vitale.

Attraverso una respirazione regolare, profonda e completa il soffio raggiunge le strutture essenziali di organi e viscere, dialogando con la loro natura più intima. Ammorbidendo l’interno, la struttura fisica per misteriosa reciprocità, scioglie tensioni, amplia l’escursione articolare, rende flessibili e elastici gli strati muscolari del corpo. Con l’ausilio di particolari immagini mentali ogni posizione della sequenza viene percepita e si trasforma in una vera e propria costellazione in miniatura, attraverso la quale affinare l’ascolto del linguaggio corporeo dando fiducia alla propria natura primaria.

I Makko-ho si basano sul principio empirico, sperimentale dei meridiani, poiché è solo risvegliando la sensibilità profonda di ognuno, la ricezione docile del movimento che l’uomo si rigenera come entità organica unica, in connessione creativa con le verità insondabili dell’universo.

L’Officina Dinamo sorge nei locali ristrutturati di una storica officina meccanica del quartiere Pigneto. L’idea iniziale è quella dell’attrice Flavia Ferranti: curare uno spazio, una fucina per le arti, affinché ogni fruitore possa disporre di “un’officina creativa”, un  cantiere aperto di aggregazione spontanea. 

Cristina Biordi

Pubblicato in Varie

Fotonews

Green pass, in migliaia a Roma contro l'obbligo

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI