Oui, we are in Puglia!

Oui, we are in Puglia!
Alcuni parigini lo hanno fatto. Hanno condiviso su facebook e su altri social network il loro selfie scattato in un luogo magnifico della Puglia, senza muoversi dalla capitale francese. Come? Semplicemente erano di passaggio, o si sono recati appositamente ai piedi della tour Montparnasse, dove - sullo spiazzale antistante la stazione - è stato allestito il villaggio “We are in Puglia”.

La tappa parigina è la quinta di un road show, partito a Vienna in aprile e che si concluderà a Dublino in luglio, organizzato dalla Regione Puglia, dall’Assessorato al Mediterraneo, Cultura e Turismo, tramite Pugliapromozione e l’Agenzia Regionale del Turismo. In programma una serie di eventi e d’attività finalizzati alla comunicazione al grande pubblico del brand Puglia per amplificare la conoscenza della destinazione turistica di questa magnifica regione. Nel villaggio, sono presenti alcune compagnie aeree, tour operator e agenzie di viaggio di promuovere e commercializzare offerte, e non solo.

Duecentocinaquanta metri quadrati a disposizione del pubblico dove sperimentare e vivere immagini, profumi, suoni, sapori, musica e tradizioni : i differenti sono i modi di vedere e vivere la Puglia. Una bici reale in un contesto multimediale sul quale potersi godere e immaginare una passeggiata virtuale tra i vicoli di Bari o nei territori murgiani; un panorama tecnicamente avanzato con il quale scattare foto e selfie come se si fosse in Puglia; box pieni di cartoline che la stessa Puglia Promozione provvederà a recapitare; brochure informative per ogni percorso e mezzo di trasporto immaginabile.

Nel village, infine, anche spazio ai laboratori per imparare tutto su come si fanno le orecchiette e i tarallucci, sull’olio e il vino e gli altri prodotti tipici per capire meglio alla cultura – anche quella enogastronomica - del tacco del Bel Paese. È in questa terra dove, grazie a un clima mite, nei secoli la coltivazione dell’ulivo e della vite è diventata una delle attività principali. Non a caso la Puglia è stata soprannominata “la cantina d’Italia” e non solo, anche d’Europa, per la straordinaria quantità di vino prodotto, come spiega Vito Cramarossa, sommelier che anima la degustazione di vini.

Negli ultimi due decenni la qualità della produzione è notevolmente megliorata, nomi come Primitivo, Negramaro, Moscato, e Fiano iniziato a far parte del vocabolario di molti amanti del buon bere ma si sa, il vino ma assaporato sul posto per meglio coglierne tutte le sfumature aromatiche e gustative.

La manifestazione coinvolge inoltre altri luoghi della Ville Lumiére, come il noto locale jazz Sunset Sunside, in cui il 24 giugno si è esibito il quartetto Roberto Ottaviano Pinturas con invitato speciale Mérédic Collignon, o l’evento a La  Bellevilloise, “Les Pouilles jouent, l’Italie danse”, alla sua terza edizione con Tarantarte & Duo Rocco Nigro e Rachele Andrioli + Faraualla + Mama Marjas , il 26 giugno.

Dopo tutte queste esperienze per far immergere i parigini nell’atmosfera soleggiata, pervasa dall’odore del mare, con panorani naturali mozzafiato quali solo la Puglia sa regalare, il villaggio riprenderà il cammino verso l’Irlanda. Ma è sicuro che già da quest’estate, nel tallone d’Italia, si sentirà parlare un po’ di più la lingua di Molière. 

Cristina Biordi 

Pubblicato in Varie
Cristina Biordi

Giornalista professionista, documentarista, curatrice di mostre, appassionata ed esperta d’arte, cinema, teatro, letteratura, fotografia, enogastronomia, con 15 anni d’esperienza nel settore dell’energia e dell’ecologia. Ovvero: è terribilmente curiosa! Dalla Città Eterna si è trasferita nella Ville Lumière, dove è titolare dell’agenzia Labi communication, e come Joséphine Baker ha due amori: l’Italia e Paris. 

Fotonews

Camera ardente David Sassoli

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI