Presentato il quarto rapporto sulle Agromafie

Tavolo per il quarto rapporto Agromafie Tavolo per il quarto rapporto Agromafie @AgrPress
Eurispes presenta il rapporto sulle Agromafie.

Il quarto rapporto è stato elaborato da Eurispes, Coldiretti e Osservatorio in merito alla criminalità nel sistema agroalimentare, un terreno preferito dalla malavita, con conseguenze dannose non solo a livello economico ma anche a livello sanitario, ambientale e nazionale in tutta Italia.

A introdurre la presentazione il Presidente del Comitato Scientifico dell’Osservatorio Gian Carlo Caselli e il Presidente Eurispes, Gian Maria Fara. A seguire gli interventi di Andrea Orlando (Ministro della giustizia), Maurizio Martina (Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali), Giovanni Legnini (Vicepresidente del Consiglio Superiore della Magistratura), Rosy Bindi (Presidente della Commissione parlamentare antimafia) e Raffaele Cantone (Presidente dell’Autorità Nazionale anticorruzione). A concludere il convegno Roberto Moncalvo, Presidente Coldiretti.

La stesura del rapporto è stata resa possibile grazie al contributo delle Forze dell’ordine, della Magistratura, delle Istituzioni ed Enti a difesa del settore agroalimentare. 

Pubblicato in Varie
Maurizio Riccardi

Sito web: www.maurizioriccardi.it

Fotografo, giornalista, direttore del Gruppo AGR, di cui fanno parte: l'agenzia fotografica AGR, il magazine online Agrpress.it, l'Archivio Riccardi, la sezione Audiovsivi / web e la sezione Comunicazione.
Nasce a Roma nel 1960, si può dire nella camera oscura del padre, anche lui noto fotografo della "Dolce Vita". 

Fotonews

ANA presenta I musei di Roma

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI