Questioni di Pelle. Pelle e medicina nella poesia romana: da Belli a Trilussa a Giggi Zanazzo

Questioni di Pelle. Pelle e medicina nella poesia romana: da Belli a Trilussa a Giggi Zanazzo
Palazzo Merulana ospita una serata tra scienza e arte, a cura del noto dermatologo romano Massimo Papi, dedicata alla medicina e alla dermatologia che ritroveremo in alcune delle più famose poesie della tradizione popolare romana, recitate da attori professionisti e da appassionati di scienze mediche.
Le cure della tradizione popolare e la descrizione delle patologie attraverso la voce della gente di Roma sono divertenti e affascinanti. Tuttora, per quanto riguarda la dermatologia, molti di noi fanno ricorso come primo rimedio alla ricetta o al consiglio tramandato o patrimonio di "famiglia". Senza dover ricordare quanti sistemi di cura "rituali" sono ancora in uso per il consulto di maghi, fattucchiere e pseudosciamani, anche se per fortuna vanno esaurendosi. La poesia romana che vede in GG Belli il grande "narratore" del suo popolo, ha però tanti altri famosi o meno conosciuti interpreti. 
 
La serata è dedicata alla medicina e alla dermatologia attraverso alcune poesie e sonetti della tradizione popolare romana, recitate da formidabili attori professionisti e da appassionati di scienze mediche e di Roma. Sarà uno spaccato divertente accompagnato dalle note di alcune antiche canzoni romane e dalle suggestioni di una serata che ha avuto sempre un significato speciale per gli abitanti di questa città: la "notte delle streghe".... 
La serata sarà articolata con una successione d'interventi di attori e brevi sketches alternati con note di Roma e alcune antiche canzoni.
Presentazione di opere della scuola Romana del Museo di Palazzo Merulana del Prof. Vittorio De Bonis, e sorpresa finale aspettando le... streghe.
Pubblicato in Varie

Fotonews

Conferenza Stampa Festa della Musica

 


 

Agrpress

AgrPress è una testata online, registrata al Tribunale di Roma nel 2011, frutto dell’impegno collettivo di giornalisti, fotografi, videomakers, artisti, curatori, ma anche professionisti di diverse discipline che mettono a disposizione il loro lavoro per la realizzazione di questo spazio di informazione e approfondimento libero, autonomo e gratuito.

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI