Sabato 13 giugno: Roma Pride 2015

Sabato 13 giugno: Roma Pride 2015
Sabato 13 ci sarà la storica parata del Roma Pride per la promozione dei diritti umani e civili delle persone lesbiche, gay, bisessuali, trans, queer e intersessuali, che partirà da Piazza della Repubblica alle ore 16:30 e si snoderà lungo il centro di Roma.

Il Roma Pride 2015 è un percorso di liberazione, avviato simbolicamente dai moti di Stonewall del 1969 che promuove i diritti umani e civili delle persone lesbiche, gay, bisessuali, trans, queer e intersessuali. Si tratta di una battaglia collettiva di liberazione dai pregiudizi e dal sessismo, dagli stereotipi, dai modelli limitanti, dai precetti imposti, dalle norme ingiuste. È una lotta per la conquista delle libertà individuali che diventa lotta per la libertà collettiva dell’intera società, e che trova nel Pride il momento più alto, più visibile e comunicativamente più intenso.

È un’azione rivoluzionaria  che cerca di innescare un radicale cambiamento nella società, affinché essa metta al centro i bisogni, i desideri, la ricerca di autenticità e felicità di ogni persona. Il Pride propone una visione integrata della società che si fondi sui valori di parità, libertà e laicità  e si oppone ai modelli omologanti e a qualsiasi forma di oppressione: facendo propri i principi dell’antifascismo, dell’antissessismo e dell’antirazzismo il Pride in realtà si batte per i diritti di tutti i gruppi sociali discriminati e marginalizzati, non solo a causa dell’identità di genere o dell’orientamento sessuale, ma anche per le donne, per il mondo del lavoro, della scuola, giovani, disabili, migranti, ecc).

Quest’anno, in linea con l’affermazione di un ruolo di promozione anche internazionale dei diritti e della cultura delle differenze sostenuta dall’amministrazione comunale di Roma, il Roma Pride accoglie la proposta di gemellaggio del Belgrade Pride. Belgrado, capitale della Serbia, da sempre crocevia di storia e di culture, è una importante città di riferimento per tutta l’area balcanica e per il mondo slavo, e condivide con Roma il peso politico che integralismo religioso e forze di estrema destra esercitano sulle istituzioni.

La giornalista Federica Sciarelli, nota conduttrice televisiva della trasmissione di Rai3 “Chi l’ha visto?”, sarà la madrina della parata. “Sono molto orgogliosa che mi abbiate chiesto di essere con voi e sono felice di esserci” ha dichiarato la giornalista, ed ha aggiunto: “mi porterò la Costituzione, così potrò leggere l’articolo 29, che riconosce i diritti della famiglia ma non specifica che la famiglia deve essere formata da un uomo e una donna. A quanto pare i costituenti, con la loro carta dei diritti e dei doveri, devono aver guardato più lontano di noi”.

Sarà presente come testimonial Vittoria Schisano, attrice che, nel 2011, dopo aver dichiarato la propria transessualità, ha intrapreso il percorso di cambio di sesso dando, con la propria esperienza e la propria storia, un importante segnale per la comunità transessuale, spesso raccontata in maniera parziale e morbosa o, ancor peggio, vittima dell’indifferenza generale.

La parata per le vie della città si svolgerà sabato 13 giugno; partirà da Piazza della Repubblica alle ore 16.30 per raggiungere Piazza Venezia snodandosi lungo il centro di Roma.

Sito del Roma Pride 2015

 

 

 

 

 

Pubblicato in Varie

Fotonews

G20 Cultura a Roma

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI